Formia. Muore in spiaggia nell’indifferenza: sindaco Bartolomeo si scusa (foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2013 12:33 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2013 12:37

ROMA – “Le nostre scuse per un comportamento inaccettabile”. Sandro Bartolomeo, sindaco di Formia, presenta in un manifesto le scuse per l‘indifferenza dei bagnati alla morte di una donna in spiaggia. La donna, una turista russa di 78 anni, è morta per un malore mentre faceva il bagno il 17 giugno sulla spiaggia in provincia di Latina. I bagnanti, indifferenti al telo bianco, giocavano a racchettoni.

Nel manifesto di scuse del sindaco Bartolomeo, che è stato affisso per le strade di Formia, si legge: “Intorno al suo corpo pietosamente coperto da un lenzuolo bianco, alcuni bagnanti si sono comportati in modo non consono alla gravità dell’evento. Giocare a racchettoni, scambiarsi effusioni come hanno mostrato i filmati rilanciati in prima serata da tutte le televisioni nazionali non fa onore in primo luogo a chi questi gesti li ha compiuti ma più in generale colpisce l’immagine della nostra città”.

Il sindaco si dice ”certo che la grandissima parte dei cittadini condanna questi comportamenti dettati da scarsa sensibilità sociale e da una superficialità ai limiti del cinismo” ma sottolinea anche che ”ciò non può esimerci dal chiedere pubblicamente scusa per quanto avvenuto”.

Bartolomeo ha annunciato che ”per solidarietà alla persona scomparsa e ai suoi familiari, ho disposto che la bandiera esposta all’ingresso del Palazzo comunale venga listata in segno di lutto cittadino”.

Foto Ansa