Forza Nuova mette i sigilli alla moschea di Pesaro

Pubblicato il 29 Marzo 2013 12:26 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2013 12:26

PESARO – Forza Nuova mette il sigillo con il nastro alla palestra trasformata a Pesaro in una moschea, per protestare contro “l’immigrazione selvaggia e incontrollata che sta soffocando il nostro Paese”.

La notizia è stata pubblicata sul sito pu24.it accompagnata anche da una foto. “Non abbiamo intenzione di lasciare che nel nostro Paese vi siano comunità di immigrati che possono delinquere rimanendo impunite o che aprano attività, culturali e non, finanziate con i nostri soldi quando sono oltre mille le imprese gestite da italiani che chiudono ogni giorno – dichiara Christian Sanchini, responsabile comunale del movimento di estrema destra- senza contare che questi luoghi di culto possono facilmente trasformarsi in ritrovi per delinquenti extracomunitari a porte chiuse e favorire la costruzione di ghetti etnici dove gli italiani sono in minoranza”.

Forza Nuova, nelle ultime righe del comunicato chiede inoltre “l’espulsione di tutti gli immigrati non assimilabili nel nostro tessuto sociale e soprattutto l’espulsione immediata per quegli immigrati che commettono reati sul suolo italiano”.

Forza Nuova mette i sigilli alla moschea di Pesaro

Forza Nuova mette i sigilli alla moschea di Pesaro