Francia, cartello vicino scuola: “Accelerate, ci sono ancora bimbi da investire”

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Marzo 2015 12:59 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2015 12:59

PARIGI – “Sono rimasti ancora bambini da schiacciare. Potete accelerare“. Così recita un cartello shock installato a pochi passi da una scuola nel comune di Bretenière, in Francia. Una specie di psicologia dell’inverso che doveva servire a risvegliare l’attenzione degli automobilisti. Ma, come era prevedibile, ha sollevato anche numerose polemiche.

Il sindaco di Bretenière, Hervé Bruyère, le ha provate davvero tutte: dossi, rallentatori, mini rotonde, limiti di velocità a 30 km/h. Nè a qualcosa era servito il precedente cartello che avvertiva della presenza di una scuola nelle vicinanze. E così si è giocato l’ultima carta, quella del paradosso per sparare dritto alle coscienze di chi legge:

“Questa è una strada principale – ha spiegato al quotidiano locale Le Bien Public – peraltro completamente dritta e non c’è nessun modo di far rallentare i veicoli”.

E se qualcuno si è sentito offeso per la brutalità del messaggio, il sindaco non si scompone: “Più se ne parla e meglio è”.

Francia, cartello vicino scuola: "Accelerate, ci sono ancora bimbi da investire"