Mamma Fiorito vs D’Urso: “Conosce solo l’amore per gli uomini. Non per i figli”

Pubblicato il 2 ottobre 2012 19:41 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2012 19:46

ROMA – “Non è bello ridere delle disgrazie altrui. Lei è una conduttrice, che è diventata adesso conduttrice perché è stata un’attrice, io non la voglio offendere come sta offendendo mio figlio. Perché lei, indirettamente, sta offendendo in una maniera indelicata, insensibile un ragazzo che ancora deve essere giustiziato”: dialogo di ordinaria televisione italiana, se non fosse che la conduttrice in questione è Barbara D’Urso, il figlio che dev’essere “giustiziato” è l’ex capogruppo del Pdl nel Lazio, Franco Fiorito, e chi parla è sua madre, Anna Tintori.

Il botta e risposta è andato in scena durante Pomeriggio Cinque, trasmissione di Mediaset, proprio il giorno in cui Fiorito veniva arrestato nell’ambito dell’inchiesta sull’uso dei fondi nei gruppi consiliari del Lazio.

Ma la signora Fiorito non si è fermata qui:

“Ancora non ha fatto niente e non può ridere delle disgrazie altrui. Perché lei, avrà pure lei figli. E mi auguro che nella vita le diano tante soddisfazioni come ha dato mio figlio a me. E mi auguro che non possa mai avere una disgrazia umana, umana e ridere sulle spalle… Io non riderei mai sulle spalle di un ragazzo che sta soffrendo le pene dell’inferno”.

E alla fine:

“Ma ci gode che è arrestato un ragazzo? Ci gode che è arrestato ingiustamente? Ma non si vergogna di stare lì a fare la conduttrice con questa disumanità che si trova addosso? Lei crede di essere una donna normale? Lei è disumana! Lei… non è vero… lei è una donna che ha amato tanti uomini, che ha amato tanti uomini, che nella vita conosce solo l’amore. Ma non sa la passione di una mamma per un figlio. Che cosa sta facendo contro mio figlio, insieme a Del Debbio? […] Mio figlio è sano, è puro, mio figlio non ha fatto niente. Finché la giustizia non dirà quello che ha fatto, lei non si può permettere di ridere sulle spalle di un ragazzo che sta soffrendo le pene dell’inferno. La smetta di ridere sulle spalle di un uomo che è stato appena accusato ingiustamente. E’ ancora tutto da dimostrare. Per favore, se vuole fare la conduttrice – è inutile che fa quella faccia – se vuole fare la conduttrice la faccia con serietà, non quei sorrisetti. Perché l’umanità, la gente ha bisogno di umanità. Una mamma (inc…) che sta male e sta morendo di dolore non può sopportare che una persona mai vista né conosciuta che ha la fortuna di stare in televisione faccia tutto quello che sta facendo lei a mio figlio in questo pomeriggio. Ha capito?”.

“Lei non deve ridere di mio figlio. Lei non deve ridere di mio figlio. Altrimenti, io, un domani, mi auguro che possa pure lei capitare alla mamma come me. Mio figlio non ha fatto niente. Niente. Niente”.

Immediato il commento della blogger Selvaggia Lucarelli: