Fridays for Future, 12enne manifesta da solo a Stornarella (Foggia) FOTO. Un mln in piazza in tutta Italia

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 27 Settembre 2019 17:09 | Ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2019 17:15
potito fridays for future

Fridays for Future, la protesta isolata di Potito (Ansa)

STORNARELLA (FOGGIA) – Si chiama Potito, ha 12 anni, e con un cartellone su cui ha disegnato una torta farcita con la plastica, la mattina di oggi, venerdì 27 settembre, ha manifestato da solo in piazza a Stornarella contro i cambiamenti climatici, in occasione del Fridays for future. A raccontare della protesta “isolata” di Potito è Massimo Colia, il sindaco del paese in provincia di Foggia.

Sul proprio profilo Facebook il primo cittadino ha scritto: “È ammirevole vedere quanto sia sensibile un bambino di 12 anni che da solo si è appostato in piazza per manifestare contro i cambiamenti climatici, così come stanno facendo migliaia di studenti, oggi, in tutta Italia per aderire al terzo Global Strike For Future”.

La protesta del 12enne ha attirato anche l’attenzione del governatore pugliese Michele Emiliano il quale, rilanciando il post del sindaco su Facebook, ha scritto: “Potito è il mio eroe pugliese di questo #Fridaysforfuture”. “Potito – aggiunge il primo cittadino di Stornarella – ha disegnato su un cartellone una mano tesa che regge una torta farcita di plastica. Mi sono fermato a complimentarmi con lui e gli ho chiesto le ragioni che lo hanno portato ad aderire a questa iniziativa. Mi ha risposto: ‘noi siamo figli di questa terra e con il nostro comportamento la stiamo avvelenando, e non può esistere che un figlio avveleni sua madre”. “Dovremmo – chiosa Colia – prendere esempio da Potito”.

Potito in piazza da solo a 12 anni

Potito in piazza da solo a 12 anni (Ansa)

“Friday for Future”, per gli organizzatori in piazza più di un milione di persone

Se Polito manifesta da solo nel suo paese, un milione di partecipanti hanno partecipato ai cortei per il clima che si sono tenuti in tutta Italia. E’ il dato fornito da Gianfranco Mascia di Friday For Future. “Sono duecentomila a Roma – ha spiegato – la piazza più partecipata, seguita da Milano con 150 mila. A Napoli sono circa 80 mila, 50 mila a Firenze, 20 mila a Torino e Bologna e 10 mila a Palermo e Bari”.

Roma, 20 scuole conteranno l’assenza “per responsabilizzare gli studenti”

Sono oltre venti le scuole a Roma che conteggeranno le assenze degli studenti che hanno partecipato al “Fridays for future”. A spiegarlo è Stefano Sancardi, preside del liceo Primo Levi e coordinatore della Rete di ambito territoriale RM6 di cui fanno parte 38 istituti fra comprensivi e superiori dei municipi VIII e IX di Roma. “Una stima è che almeno una ventina di scuole della nostra rete conteranno l’assenza di oggi – spiega Sancardi – se ne discuterà nei collegi docenti, ma mi sento di dire che al Primo Levi in linea di massima sarà conteggiata. Non è una punizione, ma viene conteggiata in modo positivo. Sono contento che partecipino, ma mettendoci la faccia. Non è una punizione, è per responsabilizzare i ragazzi. L’assenza dà più valore alla scelta di partecipare allo sciopero”.

Fridays for Future, Greta Thunberg: “Immagini incredibili dall’Italia”

Anche Greta Thunberg si è complimentata con lo straordinario risultato italiano. L’attivista 16enne ha pubblicato su Twitter alcune immagini giunte da Torino e da altre citttà italiane in merito al corteo per il Fridays for Future. “Incredible pictures from all over Italy! This is Torino” (Immagini incredibili dall’Italia. Questa è Torino, ndr) è il messaggio che accompagnano le prime immagini postate dalla giovane. Poi Gret ha pubblicato un’altra foto da Roma con su scritto “Rome!”. 

Fonte: Ansa, Twitter 

greta thunderb roma