Furti in casa (uno ogni due minuti): 2 anni in più di galera

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Settembre 2015 11:45 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2015 11:45

ROMA – In Italia ogni due minuti un ladro entra in una casa e la svaligia. Sono infatti 689 i furti in casa denunciati in media ogni giorno. Un dato, come mostra la tabella realizzata dal Corriere della Sera assemblando dati Istat, che visto nel lungo periodo preoccupa e non poco: dal 2004 al 2013 i furti nelle abitazioni sono infatti cresciuti del 126%. 

Grandi città le più colpite. Nel mirino dei topi d’appartamento ci sono, come facilmente prevedibile, soprattutto le grandi città. Milano guida la classifica con 19mila case svuotate l’anno. Segue Torino a 16mila. Terza Roma con 15.700 furti denunciati l’anno.

Aumentate le pene. Aumentano i furti e lo Stato reagisce aumentando le pene previste, almeno quelle minime.

Il furto in casa ora prevede il carcere da 3 a 6 anni. Prima dell’intervento del governo la pena era 1-6 anni

Il furto semplice ora è punito con carcere da 2 a 6 anni. Prima era 1-6 anni

Il furto con strappo, ovvero lo scippo, è punito con 4-10 anni di carcere contro i precedenti 3-10

Furti in casa (uno ogni due minuti): 2 anni in più di galera

La tabella del Corriere della Sera su furti e scippi