Galles, morta a 14 anni dopo aver usato il suo primo assorbente interno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Novembre 2013 15:42 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2013 15:43

LONDRA – E’ morta nel sonno, a causa di uno shock dovuto a un assorbente interno. E’ successo a una ragazzina gallese di 14 anni. Natasha Scott-Falber è stata colpita da una rara infezione batterica che colpisce ogni anno 40 persone in Gran Bretagna.

Natasha non aveva mai usato un assorbente interno: 5 giorni prima di morire aveva utilizzato il primo in assoluto e attenendosi alle raccomandazioni sulla confezione. Non l’ha tenuto per ore, insomma. E’ bastata, a quanto pare, la sola introduzione del tampone a mettere in moto lo shock tossico. Natasha si era sentita male ma non aveva avuto una crisi acuta. Cinque giorni dopo quel primo assorbente interno è però morta nel sonno, mentre guardava una serie tv.

tampone