Gastone, autoritratto di un fascista. Il suo profilo Facebook

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Maggio 2014 13:18 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2014 14:09

ROMA – Daniele De Santis detto Gastone, autoritratto di un fascista. Il suo profilo Facebook. Dietro il nickname di “Danny Hannibald Smit (Boia chi molla)” si cela Daniele De Santis detto Danielino o Gastone, l’ultras della Roma che ha sparato ai tifosi napoletani prima della finale di Coppa Italia. Lo usava per chattare su Facebook (oggi il suo profilo è stato chiuso). Lo usava per presentare se stesso sulla piattaforma digitale. Per segnalare la sua completa adesione ai valori del fascismo.

Come dimostra l’autoritratto fotografico che pubblichiamo in pagina, una istantanea più rivelatrice di tanti proclami di un fascista sbarcato nel terzo millennio. Sotto un enorme dipinto che ritrae Mikis Mantakas troviamo Gastone seduto alla scrivania, capelli tagliati corti, baffi curati che scendono fino al mento, parka blu, visibilmente ingrassato rispetto alle foto che lo ritraevano accanto a Totti durante un’altra clamorosa interruzione di match all’Olimpico nel 2004. Mikis Mantakas era uno studente greco attivista del Fuan ucciso a 23 anni nel 1975 a Roma davanti alla sede del Msi in Via Ottaviano. E’ uno dei martiri neofascisti e occupa una posizione di grande rilievo nel Pantheon privato di Gastone.

Accanto al ritratto una grande bandiera rossa con celtica nera in campo bianco appesa al muro, appena sotto un grande crocifisso di legno. Addobbano la stanza altre grandi bandiere con simboli del Mse, Movimento sociale europeo la cui sede è la stessa del vecchio Msi dove fu ucciso Mantakas. Un manifesto riproduce lo slogan “Né Usa né Islam – Giovane Europa”. La stanza di Gastone rivendica una  dichiarata continuità ideale con i protagonisti e le storie di qualche decennio fa. L’autoritratto rafforza il concetto: nella triplice veste di autore-soggetto-spettatore Gastone consegna alla rete l’immagine di un fascista armato di strumenti e idee (quando non di pistole) del secolo scorso. Una fede, un vanto.

Daniele De Santis detto Gastone, autoritratto di un fascista. Il suo profilo Facebook

Daniele De Santis detto Gastone, autoritratto di un fascista. Il suo profilo Facebook