foto notizie

Gb, aggredisce a calci in testa un uomo a terra: foto e video choc

WIGAN (REGNO UNITO) – Vitalijis Zavjalovs è finito sotto processo per aver preso a calci la testa di una persona svenuta a terra. 

Il ragazzo di soli 22 anni, secondo il magistrato che lo sta processando, ha colpito l’altra persona mentre si stava allacciando le scarpe, “come se fosse un pallone da calcio”. 

Vitalijis è stato immortalato dalle telecamere a circuito chiuso mentre ride, durante l’aggressione, con un amico. La sua vittima giace a terra privo di sensi dopo l’attacco avvenuto nelle prime ore dell’8 dicembre dello scorso anno a Wigan, cittadina inglese del Lanashire.

Il filmato è stato mostrato durante l’udienza in Tribunale che ha condannato Zavjalovs. La vittima è Brian Gallagher, a cui l’aggressione a suon di calci in testa gli ha provocato tagli al viso e alle labbraGallagher viene aggredito subito dopo aver lasciato un club: i primi calci sul viso gli fanno subito perdere conoscenza. 

Secondo il giudice, Zavjalovs ha commesso un’aggressione particolarmente brutta: ” Mi ha fatto sussultare mentre ho guardato il video” ha detto il giudice aggiungendo: “E’ stato un attacco feroce. Siamo stanchi di vedere incidenti come questo nel centro di Wigan. Calci la testa come se fosse una partita di calcio. La vittima non aveva modo di difendersiHai usato il tuo piede come un’arma – ha detto ancora il magistrato – Crediamo che meriti una pena detentiva, ma dato che hai dimostrato di esserti pentito e di aver un carattere buono, sarò più clemente, anche perché si è trattato di un incidente isolato”.

Il ragazzo dunque, pur essendo stato condannato, ha evitato il carcere. Ha ricevuto una condanna detentiva di quattro mesi che però è stata sospesa. Il ragazzo dovrà anche svolgere 250 ore di lavoro non retribuito e pagare un totale di 765 sterline di risarcimento alla vittima.

Karen Schofield, il suo avvocato, ha spiegato: “‘Il ricordo dell’incidente è un po’ vago nella mente di Vitalijis. Il ragazzo quella sera aveva consumato una grande quantità di alcol”.

Il video e le foto dell’aggressione, sconsigliate ad un pubblico sensibile 

To Top