Genova, neve e maltempo. Toti: “Disagi solo nella zona collinare” FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 gennaio 2019 20:33 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2019 20:44

GENOVA – Una bufera di neve si è abbattuta su Genova. L’aria polare proveniente dal Nord Europa in queste ore sta raggiungendo l’Italia. Aria polare che ha fatto e che farà ancora crollare le temperature.

“Il peggio è passato” dice il governatore della Liguria Giovanni Toti dopo la nevicata che ha interessato Genova e l’entroterra. “Ora inizia la gestione più delicata e manteniamo l’attenzione molto alta perché con gelo e forte vento ci possono essere effetti significativi” ha aggiunto l’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone.

A preoccupare sono il ghiaccio che potrebbe creare problemi nella notte e il vento, fino a 120 km/h, che andrà a impattare su alberi carichi di neve e potrà creare qualche crollo.

“L’allerta che abbiamo diramato è esattamente quello che è accaduto sulla Liguria – ha sottolineato Toti – non ci sono strade bloccate e i disagi sono stati normali, tipici delle precipitazioni nevose, con qualche difficoltà sopratutto nella zona collinare di Genova”.

“Abbiamo avuto due persone coinvolte in incidenti stradali – ha detto Toti -, una decina di cadute segnalate al pronto soccorso del Galliera, dove è stata ricoverata anche una persona senza dimora in stato di ipotermia”. Una decina le persone con fratture varie confermano gli ospedali. Al San Martino anche una pazienti colpita da un ramo caduto ad Albaro “non in gravi condizioni”, mentre anche un grosso pino è caduto finendo su un’auto in sosta. La situazione dei treni viene definita “sotto controllo”. “Rispetto alla comunicazione di ieri è stato soppresso un treno in più – ha detto l’assessore Berrino -, per domani, a causa degli accumuli di neve saranno soppressi due treni da Genova ad Acqui Terme (quello delle 6.00 e quello delle 7.05), due da Acqui Terme a Genova (delle 5.20 e delle 7.40) e da Novi per Genova delle 4.10”.

Le previsioni. La neve è già arrivata a Genova ma anche in Toscana, Emilia Romagna e Triveneto. Nelle prossime ore arriverà anche in Piemonte, bassa Lombardia, basso Veneto e Umbria.

Piogge invece sono arrivate e arriveranno nel Lazio, in Sardegna, in Campania e in Sicilia. Giovedì, comunica il meteo.it, altri fiocchi bianchi in pianura al mattino su Emilia Romagna (specie settori meridionali) e alta Toscana.

Antonio Sanò, direttore del portale, dice che domani, giovedì 24 gennaio, avremo un parziale miglioramento al Nord, con ultime nevicate in Emilia. Il maltempo si concentrerà al Centro Sud con neve abbondante sugli Appennini sopra i 6-700 metri.

Dal pomeriggio miglioreranno le condizioni con cielo parzialmente nuvoloso al Nord, mentre nevicherà ulteriormente al Centro-Sud, sull’Appennino, dai 600 metri, con accumuli anche superiori ai 50 cm. Bisognerà prestare particolare attenzione, ci avverte ilmeteo.it, in Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata. Neve su città come L’Aquila, Potenza e Campobasso.

“Le correnti fredde che seguono la perturbazione – spiegano i meteorologi – per contrasto con le tiepide acque del Mediterraneo, favoriranno la formazione di un vortice depressionario che, scivolando lungo il Tirreno dalla Sardegna fino alla Sicilia, darà luogo a una marcata fase di maltempo al Centro Sud giovedì e venerdì con venti intensi, mentre al Nord la situazione migliorerà rapidamente. Attenzione: giovedì il vento al Centro Sud potrà in molti casi raggiungere e superare i 100 km/h, con onde del mare fino a 5-6 metri”.

(foto Blitz quotidiano)