Giulia Bongiorno e il tweet cancellato: “Capire se donna che denuncia è un’isterica…”

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 29 Marzo 2019 11:01 | Ultimo aggiornamento: 25 Luglio 2019 10:15

ROMA – “Capire se una donna che denuncia è un’isterica o rischia la vita”. A scriverlo in un tweet poi rimosso è la Giulia Bongiorno, ministra della Pubblica Amministrazione ed esponente della Lega

Il riferimento è al “Codice Rosso”, il ddl che prevede una serie di norme contro la violenza sulle donne il cui voto è slittato alla prossima settimana tra le proteste delle opposizioni. 

Secondo Giulia Bongiorno, presidente fra l’altro dell’associazione anti violenza Doppia Difesa “una donna che fa una denuncia per stupro deve essere ascoltata dal pm o dal pg entro tre giorni. Così si può appurare immediatamente se si ha a che fare con un’isterica o con una donna in pericolo di vita, e in tal caso salvarla”.

Il testo del tweet era apparso sul suo profilo ufficiale durante un’intervista a Sky Tg24, salvo poi essere rimosso. In Rete però, continuano a trovarsi gli screenshot con le parole della ministra.

Isteria è un termine che è stato utilizzato nella psichiatria ottocentesca per indicare un tipo di attacchi nevrotici molto intensi, di cui erano generalmente vittime soggetti femminili. Essendo una  parola che viene dal greco Hystera, ossia utero, viene spesso associata ad un termine dispregiativo, come qualcosa che è prerogativa negativa solo della personalità delle donne.

Nell’antica Grecia si considerava che la causa di sintomi di questo tipo nelle donne fosse uno spostamento dell’utero.

Fonte: Wikipedia, Twitter

Giulia Bongiorno e il tweet cancellato

Giulia Bongiorno e il tweet cancellato: “Capire se donna che denuncia è un’isterica…”