Giulio Regeni, solo 19 deputati a Montecitorio per la commissione d’inchiesta FOTO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 30 aprile 2019 13:45 | Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2019 13:45
Giulio Regeni, solo 19 deputati alla Camera

Giulio Regeni, solo 19 deputati a Montecitorio per discutere della commissione d’inchiesta

ROMA – Durante la discussione che, alla Camera, ha deciso l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sul caso di Giulio Regeni, il ricercatore friulano ucciso in Egitto in circostanze ancora da chiarire, partecipano soltanto 19 deputati.  Otto appartengono al Pd, 5 al Movimento Cinque Stelle, 2 a Leu, altrettanti di Lega e Forza Italia. Nessuno  tra i presenti appartiene a Fratelli d’Italia.

I pochi presenti annunciano che daranno il via libera all’istituzione della Commissione, che avrà 12 mesi di tempo per “chiarire le responsabilità che hanno portato alla morte di Giulio Regeni” e dovrà “verificare fatti, atti e condotte commissive e omissive che abbiano costituito o costituiscano ostacolo, ritardo, o difficoltà”. Il punto però non è questo. A colpire è il numero esiguo di parlamentari per via di un ponte che di fatto si trascina dalle festività di Pasqua. 

Le assenze vengono sottolineate dal dem Filippo Sensi, che twitta due foto in bianco e nero dell’Aula vuota accompagnate dal laconico post: “In aula di Montecitorio si discute della commissione di inchiesta sulla morte di Giulio Regeni”. 

5 x 1000

Il primo via libera era arrivato il 16 aprile da parte della commissione Esteri, dopo l’appello del presidente della Camera Roberto Fico. A favore ha votato anche la Lega, mentre il forzista Pierantonio Zanettin si era distinto dicendo “no a velleità, no alla propaganda, no allo spreco di risorse e energie”. Il Pd aveva invece sottolineato la costante “presa in giro” da parte dell’Egitto. 

Fonte: Twitter, Il Fatto Quotidiano

Giulio Regeni, solo 19 deputati alla Camera

Giulio Regeni, solo 19 deputati alla Camera per discutere della commissione d’inchiesta