Grande Fratello 13, Samba vota per se stesso, il confronto tra Chicca e Angela

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Maggio 2014 18:01 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2014 18:08

ROMA – L’ansia per l’avvicinarsi della finale e le perplessità suscitate dal voto di Samba per se stesso, le scuse di Roberto a Giovanni, il confronto tra Chicca e Angela, le confidenze di quest’ultima con Samba, i progetti di matrimonio di Mirco con Modestina e le tantissime attività svolte dai ragazzi sono gli avvenimento al centro della decima settimana di Grande Fratello 13.

SAMBA, IL VOTO A SE STESSO E L’ANSIA DELLA BUSTA NERA – Durante la scorsa puntata, i ragazzi hanno votato per scegliere il primo finalista, avendo la possibilità di votare anche per se stessi. L’unico, però, ad aver scritto il proprio nome sul bigliettino è stato Samba che, grazie anche al voto di Giovanni, è riuscito a ottenere il pass per la finale. Il senegalese si è giustificato dicendo: “Stavo per scrivere Mirco perché reputo che sia una persona che merita tantissimo, ma anche io merito e mi sono detto ‘perché no’… ho pensato alla mia famiglia, l’obiettivo era andare in finale e ho preso l’occasione al volo”.

Il suo gesto, però, ha destato non poche perplessità, soprattutto in Mirco. “Non mi è passato proprio per la testa di scrivere il mio nome – ha detto il contadino – io ho tanta stima di Samba, però con questo gesto che ha fatto… boh… lo vedo con un occhio diverso”. Il ragazzo si è confidato anche con Modestina, dicendole che se fino ad allora non aveva creduto alle parole di Valentina e degli altri (che avevano definito Samba un giocatore), ora, invece, ha iniziato a nutrire qualche dubbio: “Samba ha tirato fuori l’arma del giocatore, non me l’aspettavo, non c’è nulla di male perché siamo a GF”, le ha detto Mirco.

Ma secondo Modestina l’errore di Samba è stato quello di giustificarsi dopo il suo gesto: “lui si è giustificato con noi, ma non doveva, se il gioco lo prevede fallo, ma non ti giustificare poi”. La stessa Modestina si è dispiaciuta perché ha visto Mirco rimanerci male: “lo vedo provato, aveva idealizzato Samba come persona, è uscito un lato del suo carattere che non conosceva, ora lo vede come giocatore e a lui i giocatori non piacciono”. Mirco e Samba hanno avuto modo di parlare dell’accaduto: “Sono rimasto sorpreso che hai scritto il nome tuo. Secondo me sei stato un ottimo giocatore, è stata una mossa molto astuta”, gli ha detto Mirco.

“Non sono un giocatore – gli ha risposto Samba – ma qui stiamo per giocare. A volte, davanti a una scelta, se vuoi puoi essere un po’ egoista. Non ho fatto male a nessuno… le occasioni si colgono al volo, io in quel momento ho pensato a me stesso”. Ma Mirco non è sembrato convinto: “secondo me non ha fatto una bella figura non doveva andare in finale in questo modo, ha tante doti, come le ho io, e non gli serviva fare quel gesto, non la vedo come una cosa onesta”. Giovanni, invece, ha confermato al senegalese la sua totale fiducia: “io ti ho fatto un assist, adesso tocca a te fare il gol”. Dalla parte di Samba anche Chicca: “ha fatto bene, non ha pensato a lui ma a mille cose, la sua famiglia in Africa, la sua situazione qua in Italia”. La pressione per la busta nera, ricevuta lunedì scorso da Samba in qualità di primo finalista e di cui si conoscerà il contenuto solo questa sera, è stata piuttosto alta per tutta la settimana. Quale messaggio ci sarà? Secondo Samba quella di stasera “sarà una serata difficilissima”.

SETTIMANA DI CHIARIMENTI PER ROBERTO – Felice dopo aver rivisto Diletta durante la scorsa puntata (e forte dell’intenzione di vedere come andrà fuori il loro rapporto), Roberto ha vissuto questa settimana in nomination cercando di appianare le divergenze nate nelle settimane precedenti, in primis quelle con Giovanni e Chicca. Secondo Roberto, lui e Giovanni sono le persone più simili all’interno della Casa, anche perché entrambi – pur se per motivi diversi – hanno dovuto convivere con l’assenza della figura paterna: “ci sono un sacco di cose di cui mi piacerebbe parlare con lui – ha detto Roberto – del fatto che anche lui ha subito una mancanza di un punto di riferimento e questo ti crea mille cose, a me ha creato più aggressività a lui l’ha tolta definitivamente. Io non ce l’ho più il papà, il suo è assente, l’effetto è lo stesso per un giovane uomo”. Durante una pedalata sulla cyclette, è arrivata l’occasione per chiedere scusa a Giovanni per le parole piuttosto pesanti usate nei suoi confronti: “Ti volevo spiegare cosa ho sbagliato, era una cosa repressa, è stato uno sfogo, un vulcano che esplode. Io e te qua siamo le persone più distanti in questi giorni, ma siamo quelli con l’esperienza più vicina. Hai visto alcuni pezzi del Roberto adolescente, l’aggressività che avevo allora per difendermi quando mi sono trovato da solo con mia madre e mia sorella e non avevo una persona che mi dicesse cosa fare. Questa è la mia posizione, aspetto la tua risposta, non per forza qua dentro”, gli ha detto Roberto. Giovanni, però, che era rimasto molto deluso da quelle parole di Roberto, vissute come una pugnalata alle spalle, non ha lasciato trasparire molto le sue intenzioni sul futuro del suo rapporto con il romano. Roberto ha cercato di spiegare il suo punto di vista anche a Chicca, con cui aveva litigato pesantemente la scorsa settimana: “tu non lo percepisci, perché ti stai sfogando, ma il tuo modo di essere può essere fastidioso, per me lo è stato. Quello su cui ho calcato la mano non è tanto l’esistenza di un rapporto con Mirco, che c’è, ma il fatto di mostrarlo per forza”. “L’hai detto in modo cattivo”, l’ha apostrofato Chicca. “Non cattivo, diretto, ero stressato”, ha cercato di correggerla Roberto. “Di te ho più ricordi belli che brutti, mi hai spiazzato”, ha chiosato Chicca

ANGELA, NUOVAMENTE A CONFRONTO CON CHICCA, SI CONFIDA CON SAMBA – Sebbene l’eliminazione di Fabio l’abbia colpita molto, Angela si è fatta forza e ha cercato di andare avanti come sempre: “mi manca Fabio – ha detto – però sono ancora qui e di certo non mi lascio calpestare”. In questi giorni ha avuto modo di confrontarsi nuovamente con Chicca, che le ha chiesto il perché della sua nomination. Angela non si è tirata indietro e le ha spiegato che le era sembrato che il rapporto che si erano dette di voler costruire si fosse già concluso: “sei sparita – le ha detto – hai investito la maggior parte delle ore della giornata a fare altro, a non avvicinarti proprio”. “Ha inciso il fatto che stavi con Fabio e non mi veniva di venire a fare quattro chiacchiere sapendo di non piacergli – le ha risposto Chicca – Io con Modì ho legato tanto, è stato l’unica spalla femminile che ho avuto qua dentro”. “Ti sei chiesta come mai?”, le ha domandato Angela. “Ho dato la colpa a me, posso avere atteggiamenti che danno fastidio, questione di pelle o perché magari facevate già gruppo”, la risposta di Chicca, ma Angela ci ha tenuto a correggerla: “no Chicca, perché quando siamo entrate tu facevi parte del gruppo” e la ha ricordato, quindi, che è stata lei ad allontanarsi. “Voi avete criticato il mio modo di fare con gli uomini poi tu pensa quello che vuoi. Comunque sappi che spero di vederti anche fuori di qua, mi farebbe piacere”, le ha detto Chicca. La ragazza, con Angela, si è lasciata andare anche a qualche confidenza sulla storia con Leonardo Tumiotto : “la valuto come una non storia, io non ero tanto presente – le ha detto – Avevamo stili di vita diversi, non ero attratta dal suo modo di vivere, per quanto lui fosse una brava persona… e poi non mi sono innamorata, quando non scatta non scatta”.

In questi giorni, invece, per la prima volta, Angela si è lasciata andare a qualche confidenza sulla sua vita e la sua famiglia. Lo ha fatto con Samba, raccontandogli di aver iniziato a lavorare a 14 anni e di essere andata via di casa a 16 anni, dopo la separazione dei genitori. “Sono andata via di casa perché quando i miei si sono separati non volevo stare con nessuno – gli ha spiegato – Con mio padre non ho avuto rapporto per due anni. Lui non ha cercato me e io non ho cercato lui. Quando è tornato con mia mamma ci ho messo un pochino ad andare a casa quando c’era anche lui. Poi ho chiuso tutto in un cassetto ed è come se non fosse mai andato via”. La ragazza, però, ha ammesso che non è stato facile aprirsi, anche se per pochissimo: “Non ce la faccio a parlare di me, della mia famiglia, della mia infanzia. I nostri problemi sono sempre stati legati a questioni economiche. Non mi sono mai lamentata per non far star male gli altri. Se un genitore non ti può dare, no non vuole, non può, una lamentala di un figlio lo fa star fa male… e che cosa facciamo a stare male in due? Vorrei che agli occhi degli altri i miei genitori fossero perfetti, non ai miei che li conosco, ma quelli degli altri sì”.

MIRCO DISPOSTO A SPOSARE MODESTINA – Le intenzioni di Mirco, nei confronti di Modestina, sembrano sempre più serie, nonostante la ragazza non mostri alcun segno di cedimento al suo corteggiamento. Alla domanda di Angela: “Se Modestina dovesse cedere e dire ‘Ci ho ripensato, solo se però mi sposi subito e ti trasferisci in Sicilia’, subito così, che faresti?” “Beh io accetterei”, le ha risposto Mirco senza troppe esitazioni. E i complimenti per la bella siciliana sono arrivati copiosi anche questa settimana, tra cui quello, restando in tema matrimonio: “beato chi se la sposa, chi se la sposa secondo me ha fatto 6 al Superenalotto”. In questi giorni, Mirco ha fatto anche un primo bilancio della sua esperienza dentro la Casa, dicendo di aver acquistato più fiducia in se stesso. Forse è anche per questo che ha elogiato il suo corpo definendosi “il David del 2014” e ha invitato le altre ragazze a notare la sua somiglianza con Johnny Depp…

SETTIMANA RICCA DI PROVE E ATTIVITA’: DA ‘SING YOUR LIFE’ ALLA WELLDANCE, PASSANDO PER LO STUDIO DEL DAVID, DI DANTE, DEL 5 MAGGIO E LA FESTA DEI SUPEREROI: Settimana densa di attività in Casa. Con la prova ‘Sing your life’, al segnale di Grande Fratello, i ragazzi hanno dovuto continuare a parlare, ma cantando, anche in stili diversi e, a volte, singolarmente. Mirco e Angela sono stati spediti in Cantina a modellare la creta per creare piatti, bicchieri e posate (e per Angela è stato piuttosto emozionante vedere le tracce lasciate dal suo Fabio durante la sua permanenza lì), mentre tutti i ragazzi sono statti impegnati a imparare la coreografia della prova settimanale, la WellDance, con Annarosa Petri, l’ideatrice di questa nuova disciplina insieme a Raffaele Paganini. Momenti di svago giocando a pallavolo, grazie alla rete costruita da Grande Fratello in giardino, e con le lezioni di stornelli romani di Roberto a Samba.

Momenti di studio, invece, in Biblioteca, dove Chicca e Roberto sono stati alle prese con una riproduzione in miniatura del David di Donatello, Mirco e Modestina con l’ode “Il Cinque Maggio” del Manzoni, Samba, Roberto e Mirco con l’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri. Festa a tema ‘Supereroi’ venerdì sera: tutti i ragazzi si sono trasformati in un super eroe, con vestiti e carta di identità dei super poteri. Grande Fratello ha organizzato per loro anche una gara: divisi in due squadre si sono sfidati in una serie di giochi (freccette, lancio degli anelli e la trave): i perdenti – Chicca Angela e Mirco – sono dovuti rimanere svegli tutta la notte a fare da guardia alla Casa. Immancabili, anche questa settimana gli appuntamenti con RadioGF, in collaborazione con R101 e Radio Italia solo musica italiana: in consolle Angela e Chicca, Angela e Samba (alla domanda di Angela su chi vorrebbe vedere in finale, Samba ha risposto Mirco, Giovanni e uno tra lei e Roberto, pentendosi, poi, di non aver inserito Chicca) e Modestina e Giovanni.