foto notizie

Grande freddo sulle 2 sponde dell’Atlantico. New York innevata, tempesta in Gb

LONDRA – Un’altra ondata di freddo glaciale sta flagellando le due sponde dell’atlantico: mentre New York sta vivendo un inverno eccezionalmente nevoso, contemporaneamente una tempesta atlantica sta flagellando l’Inghilterra. Il Nord est degli Stati Uniti e il Sud Est della Gran Bretagna, uguali e contrari, sono uniti sotto la stessa piaga.

Dopo solo un giorno di tregua, la neve ha cominciato a cadere su metà del nord America causando disagi in particolare negli aeroporti e alla circolazione stradale. Le vittime del ghiaccio e della neve sono già due, di cui una a New York, dove un uomo è stato ucciso da un mezzo spazzaneve. Oltre duemila voli sono stati cancellati e con il passare del tempo si accumulano anche i ritardiIl governatore dello stato di New York Andrew Cuomo ha dichiarato lo stato di emergenza, e come misura precauzionale ha chiuso la statale I-84 che collega la Pennsylvania al Connecticut.

A New York City, il sindaco Bill de Blasio ha invitato i cittadini a spostarsi con i mezzi pubblici. Intanto i mezzi spazzaneve sono già entrati in azione dalle prime ore del mattino, bloccata la raccolta della spazzatura e anche i parcheggi alternati. Restano invece aperte le scuole. Lo stato di emergenza è scattato anche in New Jersey, dove il governatore Chris Christie ha anche chiuso gli uffici pubblici e invitato i residenti a non mettersi in viaggio.

L’ultimo mese la temperatura media della Grande Mela era perennemente sotto la norma di -1,5°C. Con qualche rialzo agli inizi dello scorso mese, fino ai +11,1°C nella giornata del 2 Gennaio, a cui è seguito però un drastico calo termico accompagnato da tormenta di neve. La temperatura è scesa fino a -5,6°C, e sono caduti ben 20,3 cm di neve, un vero record giornaliero, visto che ha superato i 15,6 cm caduti nello stesso giorno del 1996.

Ma se Manhattan, a parte alcune gravi perdite, è sempre incantevole sotto la neve, oltreoceano in Gran Bretagna, il maltempo sta causando danni e difficoltà di spostamento in tutto il Sud ovest. Gennaio è stato stimato come l’inizio d’anno più umido dal 1910 a oggi.

Qui, le immagini di Manhattan imbiancata e il faro di Porthcawl sferzato dalle onde altissime. (Foto Epa / Lapresse)

 

 

 

To Top