Grecia, i ministri ad interim prestano giuramento: per loro nessun compenso

Pubblicato il 17 Maggio 2012 15:45 | Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2012 16:59

ATENE – Sull’esempio di quanto avverra’ ai deputati eletti alle ultime elezioni del 6 maggio – i quali non riceveranno alcuna retribuzione per i pochi giorni in cui resteranno in carica – anche i 16 ministri del governo di transizione che portera’ la Grecia alle consultazioni del 17 giugno non saranno pagati per il loro mese di lavoro.

E’ stato lo stesso neo primo ministro, Panayotis Pikramenos, ad informare i neo ministri – come ha riferito l’emittente Tv privata Mega – che, vista la grave situazione economica del Paese, non riceveranno alcun compenso.

I ministri che prestano (foto Ap/LaPresse):