Greenpeace, striscione sugli spalti di Basilea-Schalke 04 (foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2013 13:15 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2013 13:25

GINEVRA – E’ di 23 feriti e 27 fermati, tra cui 17 attivisti di Greenpeace, il bilancio dei disordini e delle proteste che hanno fatto da cornice ala partita di Champions tra Basilea e Schalke 04. Prima della gara la polizia è dovuta intervenire lanciando lacrimogeni e sparando proiettili di gomma per disperdere gruppi di tifosi svizzeri e tedeschi che si stavano scontrando davanti allo stadio Saint Jakob-Park. Gli agenti si sono frapposti fra i due gruppi e negli incidenti tre persone sono finite all’ospedale e altre nove sono state medicate sul posto per le ferite riportate.

Altre 11 persone hanno riportato tagli o escorazioni o sono state assistite per malori legati all’ubriachezza. La polizia ha anche fermato 17 attivisti di Greenpeace dopo che quattro di loro, in tuta arancione, sono montati sul tetto dello stadio e hanno srotolato uno striscione contro la Gazprom per lo sfruttamento del’Artico e per chiedere il rilascio di 30 militanti fermati in Russia (a seguire la foto pubblicata dall’Ansa).

La protesta ha causato la sospensione della partita per cinque minuti.

Greenpeace, striscione sugli spalti di Basilea-Shalke 04

Greenpeace, striscione sugli spalticontro le trivellazione all’Artico (Ansa)