Hong Kong, polizia rimuove barricate studenti senza la tenuta antisommossa FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 ottobre 2014 15:06 | Ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2014 15:06

HONG KONG – La polizia di Hong Kong ha cominciato a rimuovere le barricate erette dai manifestanti pro democrazia.

 

Lo smantellamento è iniziato ad Admiralty, il quartiere dei ministeri; i giovani sono stati colti di sorpresa dalle forze dell’ordine, che hanno agito senza usare la tenuta antisommossa. Secondo le riprese televisive, la rimozione delle barricate erette da circa 15 giorni è anche a Mongkok, l’altro sito principale della protesta.

I manifestanti, guidati soprattutto da movimenti studenteschi, chiedono a Pechino la garanzia di una democrazia totale per l’antica colonia britannica. La polizia ha detto che l’intervento è avvenuto “per consentire traffico” e che non aveva l’obiettivo di rimuovere i manifestanti pro-democrazia..

L’intervento degli agenti viene dopo che il capo del governo o “chief executive” Leung Chun-ying aveva respinto per l’ennesima volta la richiesta di dimissioni e aveva sostenuto che il movimento di protesta “non ha alcuna possibilità” di raggiungere i suoi obiettivi. Dal 28 settembre migliaia di cittadini dell’ex-colonia britannica hanno occupato alcune delle principali strade per chiedere che venga instaurato un sistema politico “realmente” democratico. Negli ultimi giorni il numero dei manifestanti è nettamente diminuito e oggi nelle strade rimangono solo poche decine di persone.

(Foto LaPresse)