Il bonsai di 390 anni sopravvissuto alla bomba atomica di Hiroshima FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 agosto 2015 14:20 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2015 14:20

ROMA – Ha attraversato 390 anni di storia giapponese, dal 1625 fino a oggi, sopravvivendo nientemeno che alla bomba atomica. E’ la storia di un bonsai giapponese oggi diventato un pezzo da museo visto che è conservato all’Arboretum’s National Bonsai and Penjing Museum di Washington. L’alberello è stato donato a questo museo nel 1976 dal suo ultimo proprietario, Masaru Yamaki, che intendeva fare un gesto simbolico: quel bonsai è infatti sopravvissuto a Hiroshima.

Il 6 agosto 1945 si trovava a due miglia circa dal punto in cui è esplosa la bomba sganciata dagli americani ma un muro fece da scudo e la pianta si salvò. A raccontare le incredibili peripezie del bonsai sono stati i nipoti di Yamaki che nel 2001 hanno visitato il museo dove ancora oggi vive il prodigioso alberello.

Il bonsai di 390 anni sopravvissuto alla bomba atomica di Hiroshima FOTO

Il bonsai di 390 anni sopravvissuto alla bomba atomica di Hiroshima FOTO