Imu mascherata torna a dicembre: ma si chiamerà service tax

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2013 8:31 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2013 10:35

ROMA – A dicembre si paga. La seconda rata Imu? No, formalmente non avrà quel nome. Si chiamerà service tax ma la sostanza è la stessa. La tassa sui servizi comunali sarebbe dovuta entrare in vigore a inizio 2014, come aveva annunciato il governo dopo la cancellazione dell’Imu sulla prima casa. Ma Letta aveva anche parlato di una cancellazione della seconda rata, quella che si pagherebbe entro il 16 dicembre.

A quanto scrive Repubblica, invece, il governo per racimolare soldi starebbe pensando di anticipare la service tax già a dicembre, in modo da coprire il “buco” che la vecchia Imu lascerebbe nei conti: 2,3 miliardi. La service tax anticipata porterebbe nelle casse ben 3 miliardi, non male visto che l’esecutivo è alle prese con una manovra-tampone da 3 miliardi per rimettere sotto controllo il deficit al 3,1% sul Pil. Repubblica pubblica un’infografica con una simulazione su quanto pagherebbero proprietario e inquilino sull’abitazione principale in diverse città campione:

service-tax