Sopravvive ad un incidente aereo: 58 anni dopo si schianta con lo stesso velivolo

Pubblicato il 3 ottobre 2012 13:36 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2012 14:08

(Foto Ansa e dal web)

BRISBANE (AUSTRALIA) – L’autraliano Des Porter, quando aveva 11 anni sopravvisse allo schianto di un biplano d’epoca De Havilland in cui morirono il fratello e il padre.

Malgrado l’incidente avvenuto il 19 aprile del 1954, Des Porter ha scelto come professione di diventare pilota di aerei. Ben 58 anni dopo, il destino è stato con lui beffardo: Des Porter è infatti morto in un incidente con quello stesso velivolo, un Dragon DH-84 di cui esistono solo 4 esemplari al mondo, che aveva riparato e fatto tornare a volare. L’aereo è caduto lunedì 1 ottobre nel Queensland mentre rientrava da uno show di beneficenza con a bordo anche la moglie e quattro amici di Porter. Tutte le persone a bordo, nello schianto sono decedute.

Nel 1954 Des Porter era stato estratto miracolosamente dal relitto del biplano anni ’30 De Havilland in un fiume vicino a Brisbane. Des Porter era stato messo in salvo prima che l’acqua invadesse completamente l’aereo: per il padre e il fratello di 13 anni invece, non c’era stato niente da fare. Qualche anno dopo, Des Porter scoprì che i componenti dell’aereo erano conservati all’interno di un hangar: dopo aver recuperato il relitto dal fiume, Des Porter aveva deciso di ripararlo per tornarci a volare.

L’aereo pilotato da Des Porter, il 1 ottobre si è schiantato a causa della fine del carburante. I rottami dell’aereo sono stati localizzati 160 chilometri a nord di Brisbane dopo due giorni di ricerche avviate in seguito all’Sos lanciato dal pilota. Le nubi basse e la fitta nebbia, a quanto sembra hanno impedito allo sfortunato pilota di orientarsi.