Indesit, esuberi: lavoratori bloccano traffico a Fabriano. Proteste a Teverola e Carinaro

Pubblicato il 10 Giugno 2013 10:00 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2013 14:49

FABRIANO (ANCONA) – Indesit taglia i posti di lavoro, oltre 300 lavoratori hanno smesso di lavorare e hanno bloccato la città di Fabriano (Ancona), sede principale dell’industria di elettrodomestici della famiglia Merloni.

Dalle 3 del mattino di lunedì 10 giugno 300 lavoratori della Indesit Company di Fabriano hanno interrotto le attività del call center, service e centro ricambi dell’azienda a Ca’ Maiano e hanno bloccato la strada di accesso a Fabriano.

Bandiere sindacali e striscioni punteggiano il corteo: ”Lavoro, lavoro! Fabriano non si tocca!” gli slogan. Nei siti produttivi fabrianesi Indesit ha annunciato 480 esuberi.

Dipendenti della Indesit hanno protestato anche a Teverola e Carinaro, in provincia di Caserta. Qui, il piano presentato dai vertici aziendali prevede 530 esuberi nei due impianti. Presenti alcuni sindaci della provincia e consiglieri regionali.

(Foto Ansa e LaPresse)