L’infermiere obeso che frulla hamburger e patatine per aggirare banda gastrica

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Maggio 2014 19:02 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2014 19:02

LONDRA – Era riuscito a perdere 108 kg, arrivando a pesare 95 kg, grazie a un intervento chirurgico costato la bellezza di 30 mila sterline (circa 37 mila euro). Tutto a spese dei contribuenti inglesi. Ma Chris McDonnell, infermiere di 31 anni, è così dipendente dal cibo spazzatura che alla fine ha escogitato un modo per ingannare la banda gastrica, ovvero frullare kebab, hamburger e patatine, pur di non rinunciarvi. Ora Chris è tornato a pesare 139 kg. Il mese scorso si è sottoposto all’ottavo intervento di regolazione della banda.

“Il mio problema – dice – non è nello stomaco, ma nel cervello”. E’ pienamente consapevole di essere dipendente dal cibo, fin da quando aveva 12 anni. In passato è arrivato a pesare un enormità: oltre 200 kg.  Ma è stato durante un viaggio, di ritorno da una vacanza in famiglia nella Repubblica Dominicana, che ha capito di dover affrontare la questione. Dopo aver faticato a sedersi sul sedile dell’aereo. La stessa immagine non è servita a fermarlo però quando ha cominciato a frullare qualsiasi cosa: kebab, pizze, hamburger e mars, altrimenti la sua banda gastrica lo avrebbe fatto vomitare subito dopo mangiato.

Eccolo in alcune foto pubblicate dal Daily Mail, prima e dopo l’intervento:

Junk Food Addict  Christopher Mcdonnell iquidises kebabs and burgers to get past his gastric band