Inter, Cassano attacca il Milan: “Galliani faceva il furbo. Io non ero un leccaculo”

Pubblicato il 25 agosto 2012 13:32 | Ultimo aggiornamento: 25 agosto 2012 14:06
cassano inter

Antonio Cassano nel corso della conferenza stampa (LaPresse)

MILANO – Antonio Cassano ha attaccato Adriano Galliani del Milan nella sua conferenza stampa di presentazione con la maglia dell’Inter.

“Non ho sbagliato io, e nemmeno i giocatori e l’allenatore, ma qualcuno sopra l’allenatore che faceva il furbo, prometteva e prometteva senza fare i fatti. Quando mi prendono in giro, a me non va bene. Ho dovuto andare via”.

“Se sto parlando di Galliani? Non mi va di fare nomi”, precisa l’attaccante barese. “Io – aggiunge – ringrazio il Milan, i tifosi che mi son stati i compagni, i miei compagni. Lui no, perché faceva tanto fumo e poco arrosto”. Ad inizio conferenza il giocatore ha ringraziato i dirigenti Marco Branca e Piero Ausilio. “Era che importante che loro, insieme al tecnico (Stramaccioni, ndr), fossero d’accordo per il mio acquisto. Ringrazio anche il presidente (Moratti, ndr). Ringrazio Piero e Marco perché quando le cose vanno bene, nessuno ne parla. Quando uno fa nove acquisti – prosegue il neo nerazzurro – nessuno lo puntualizza, perché non sono buoni a ‘leccare’. Li ringrazio. È importante che abbiano fiducia in me”. Sullo scambio che ha portato Pazzini al Milan, Cassano svela:

“Questi signori ci lavoravano da tanto tempo. Mi avevano detto di tenere tutto per me. Loro pensano ai fatti e la cosa è andata a buon fine. Con le chiacchiere non si fa niente”. Il giocatore attacca ancora il Milan: “Cosa mi prometteva ‘quel signore’? Chiedetelo a lui, che è bravo a girare le carte in tavola. Lui – prosegue il barese – andava d’accordo solo con la gente che lo leccava, ma io sono io. Mi faceva promesse già dopo l’estate dopo lo scudetto: sono ancora qui con aspetto. E me ne sono andato via”.

L’allenatore dell’Inter Andrea Stramaccioni ha convocato 23 giocatori per la trasferta di Pescara, gara valida per la prima giornata del campionato di Serie A, in programma domani sera alle 20.45. Nella lista non compare il brasiliano Maicon mentre sono stati inseriti i nuovi acquisti Cassano e Gargano. Questi i convocati.

Portieri: Castellazzi, Belec, Cincilla. Difensori: Zanetti, Silvestre, Ranocchia, Samuel, Mbaye, Juan, Jonathan, Bianchetti, Nagatomo. Centrocampisti: Sneijder, Guarin, Cambiasso, Gargano, Benassi, Duncan. Attaccanti: Coutinho, Milito, Longo, Livaja, Cassano.