Inter-Lazio, addio Zanetti: applausi e lacrime a San Siro (FOTO)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Maggio 2014 20:54 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2014 20:54

MILANO – “Stasera sarà una grandissima emozione, è inutile nascondere tutto quello che mi sta succedendo dentro. Ora però testa alla Lazio”. Lo ha detto Javier Zanetti poco prima di Inter-Lazio, sua ultima partita a San Siro da giocatore.

Per le tante persone che mi vogliono bene – ha aggiunto Zanetti – arrivare oggi allo stadio sarà speciale. Credo che un momento così non si prepari, speriamo sia una grande festa per tutti. E’ l’ultima gara ufficiale, magari ce ne sarà un’altra per festeggiare. Sono passati quasi 20 anni e c’è un legame pieno d’amore nei confronti dei tifosi“.

Il capitano dell’Inter ha risposto così a chi lo ha paragonato a Giacinto Facchetti, bandiera ed ex presidente nerazzurro: “Adesso non esageriamo.

Giacinto è Giacinto. Quello che posso dire è che sarà bellissimo continuare a fare parte di questa famiglia”. Zanetti parte dalla panchina per la partita contro la Lazio, decisiva per raggiungere l’Europa. Walter Mazzarri non cambia praticamente nulla, a parte Kuzmanovic per lo squalificato Cambiasso, rispetto alla sconfitta nel derby.

L’Inter schiera Handanovic, Ranocchia, Samuel, Rolando, Jonathan, Hernanes, Kuzmanovic, Kovacic, Nagatomo, Palacio e Icardi. Reja risponde mandando in campo il tridente Keita-Klose-Anderson. Pereirinha sostituisce lo squalificato Lulic. Ecco la formazione biancoceleste: Berisha, Biava, Cana, Dias, Gonzalez, Onazi, Biglia, Pereirinha, Anderson, Klose, Keita.

Inter-Lazio, addio Zanetti: applausi e lacrime a San Siro (FOTO ANSA).