Isis, la pagella del califfo: male in inglese, buono in condotta FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2015 13:42 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2015 13:44

ROMA – Ottimo in matematica, distinto in geografia, lingua araba ed economia, buono in condotta e solo sufficiente in inglese: questa la pagella finale delle superiori dell’alunno Ibrahim Awad Ibrahim, meglio noto come Abu Bakr al Baghdadi, il famigerato califfo dell’Isis. Secondo la pagella al Baghdadi si sarebbe diplomato nel 1991, a 19 o 20 anni, e quindi sarebbe stato bocciato almeno una volta. Cosa, a dire il vero, non insolita in Iraq, dove agli studenti viene fatto ripetere l’anno anche se non ottengono la sufficienza in una sola materia.

Al Baghdadi poteva vantare (i voti sono espressi in percentuali ed indicano probabilmente le risposte giuste al test finale delle superiori) un 98% in matematica, 90% in geografia, 81% in lingua araba e 80% in economia. Zoppicava invece in inglese, dove invece aveva solo il 57%. In condotta Al Baghdadi aveva “buono”, e nel documento si legge che dopo aver completato le superiori, al Baghdadi avrebbe scelto di frequentare la facoltà di legge islamica all’università di Baghdadi dove in effetti si è poi laureato ottenendo in seguito anche un dottorato di ricerca. L’ammissione alla facoltà di Sharia dell’Università di Baghdad gli sarebbe stata possibile però soltanto al fatto che al Baghdadi poteva “vantare” un fratello martire e non per il punteggio.