In Italia il Big Mac più caro d’Europa. C’è crisi, ma qui i prezzi non calano

Pubblicato il 7 Febbraio 2013 19:57 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2013 19:58

ROMA – Il Big Mac italiano è il più caro d’Europa. La crisi ha abbassato i prezzi del panino di MacDonald’s in Grecia, Spagna, Portogallo e Irlanda, ma non da noi. Il Big Mac è finito sotto la lente degli economisti come uno degli indicatori della crisi finanziaria ed economica dell’eurozona e dintorni.

Il caso particolare è proprio quello dell’Italia, Paese in crisi ma in cui il Big Mac, tanto per citare un prodotto di largo consumo anche tra i meno ricchi, non solo non costa meno, ma persino di più. Il prezzo è aumentato del 20%, l’aumento più elevato dopo l’Estonia.

Un dato che indica, come spiega il vice presidente di Bruegel Guntram Wolff, “che l’Italia è il posto più caro di tutta l’eurozona”.  E non stiamo parlando di un economista a caso: Wolff ha un passato alla Bundesbank (la banca centrale tedesca) e alla Commissione Europea, e ora dirige il think tank economico con sede a Bruxelles.

Tra il luglio del 2011 e il gennaio del 2013 il prezzo del panino è scesi quasi ovunque, in conseguenza alla crisi e al calo del potere d’acquisto. In Irlanda si è dimezzato, in Belgio e Finlandia è diminuito. In Germania è aumentato, sì, ma meno che in Italia: solo del 10%.

 

 

In Italia il Big Mac più caro: la crisi c'è ma solo per alcuni