Jovanotti: “Lavoro gratis fa bene ai giovani”. Su Twitter: “Fai concerti gratis” FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 giugno 2015 8:57 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2015 8:57

FIRENZE – Jovanotti dice (più o meno) che i giovani dovrebbero lavorare gratis, o meglio che non farebbe loro male lavorare gratis (per fare esperienza). Ovviamente la cosa non poteva passare inosservata sui social network, dove Lorenzo Cherubini è stato subissato di critiche. Tanto che ha dovuto poi scusarsi in radio.

Queste le parole esatte di Jovanotti: “Ultimamente ho partecipato a diversi festival in America e vedevo tantissimi ragazzi che lavoravano. Ad un certo punto ho chiesto: scusate, ma questi chi li paga? Mi hanno risposto: sono volontari, lavorano gratis, ma si portano a casa un’esperienza. Così mi sono ricordato che quando ero ragazzo anche io lavoravo gratis alle sagre e mi divertivo come un pazzo. Imparavo ad essere gentile con le persone, se mi avessero detto non lo fare, vai in colonia, sarebbe stato peggio. Ma per me quel volontariato lì era una festa, anche se lavoravo alla sagra della ranocchia”.

Questa poi la rettifica a Radio Deejay: “Non ho detto e non penso sia giusto “lavorare gratis”. Ho solo raccontato la mia esperienza e di quanto sia stato divertente per me potermi confrontare da ragazzino con il mondo del lavoro. Facevo il cameriere alle sagre della bistecca e della ranocchia e mi divertivo come un matto. E probabilmente a me quell’esperienza è servita. Non sono per il “lavorare gratis” e come è ben visibile nel filmato ho solo raccontato una mia esperienza positiva”.

Ma intanto il popolo di Twitter aveva già preso di mira il cantante, invitandolo a “lavorare gratis” e a non farsi pagare per i concerti. Ecco alcuni dei tweet polemici: