Julia Price importunata durante jogging: bimbo la difende

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Novembre 2015 20:09 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2015 20:09

NEW YORK – Una donna corre in un parco di New York, quando un uomo dall’aspetto distinto comincia a fare pesanti apprezzamenti sul suo aspetto. La ragazza allora ignora i commenti e continua a correre, ma l’uomo si arrabbia e inizia ad insultarla. A difenderla, però, è intervenuto un bimbo che rimette l’uomo al suo posto: “Non si tratta così una ragazza, vergogna”. Questa la storia che Julia Price, cantante e star di YouTube, ha raccontato su Facebook e di come il piccolo eroe si sia fatto forza e abbia messo in fuga il molestatore.

La Price infatti scrive che era intenta a fare jogging nel parco di New York quando un uomo ha iniziato a gridarle dietro, ma ad assistere alla scena c’era un bimbo che passeggiava con la mamma e con la sorellina nel passeggino:

“Stavo correndo come al solito quando ho sentito un uomo gridare, con voce abbastanza alta da sentirlo nonostante le cuffie alle orecchie, “Ehi ragazza sexy, ehi ehi sexy ragazza”. Lui gridava e io ho deciso di ignorarlo e continuare a correre. Ma l’uomo si è arrabbiato e ha iniziato a gridare: “Ehi tu, stupida puttana!”. Mi giro e vedo un uomo ben vestito, probabilmente in pausa pranzo dal suo lavoro di ufficio.

La parola con la P ha innescato la mia reazione. Ho tolto le cuffie ed ero pronta a difendermi, quando arriva questo ragazzino con la mamma e la sorellina nel passeggino, guarda l’uomo e dice: “Ehi, non è carino dire queste cose ad una donna e non le piace come ti stai rivolgendo a lei. Non devi farlo più, perché lei è una bella ragazza e non permetterò a nessuno di dire queste cose cattive alle persone. Lei è una ragazza come la mia sorellina e devo proteggerla”.

L’uomo, imbarazzato, ha raccolto il suo pranzo e si è allontanato. Ho chiesto alla mamma se potessi abbracciare il bimbo, che si chiama James, e gli ho detto di essergli molto grata. Lui ha scrollato le spalle e risposto: “Volevo solo assicurarmi che non ti avesse ferita”.

La mamma ha detto che James è semplicemente fatto così, quindi voglio ringraziare le mamme e i papà che stanno crescendo una nuova generazione così rispettosa e coraggiosa, col loro piccolo angelo sulla terra. Sono davvero commossa”.

La storia di Julia ha commosso anche la rete e lei stessa il giorno seguente ha ringraziato tutti i piccoli James, affinché siano di ispirazione per una generazione dove il rispetto per le donne e per gli altri venga prima di tutto.

(Foto Facebook)