Kevin Prince Boateng e Melissa Satta all’Onu contro il razzismo

Pubblicato il 21 Marzo 2013 21:34 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2013 14:13

GINEVRA, SVIZZERA – L’iniziativa contro la discriminazione razziale presso la Sede dell’Onu a Ginevra con Kevin Prince Boateng e Patrick Viera, i rappresentanti Fifa e Uefa, ha visto la presenza anche della Lega Pro con il presidente, Mario Macalli e Francesco Ghirelli, Direttore Lega Pro.

Prima dell’iniziativa si sono intrattenuti con Boateng, accompagnato a Ginevra dalla fidanzata Melissa Satta, e parlando del fatto che le Lega si sia costituita Parte Civile presso il Tribunale di Busto Arsizio e che cio’ fosse stato possibile poiche’ la Lega ha istituito il Codice Etico e lo ha reso obbligatoriamente cogente nell’essere rispettato da tutti i tesserati, trovandosi nelle norme di iscrizioni al campionato.

Per questo il Tribunale ha riconosciuto che la Lega e’ portatrice di valori. La presenza all‘Onu conferma la volontà’ della Lega di avere i valori nel DNA e di non attenuare la lotta in ogni zona di sofferenza morale, culturale e fisica.

Il servizio fotografico dell’Ansa