La Camorra a fuoco sulla pelle, il tatuaggio di fedeltà (foto)

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2014 16:34 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2014 16:34

NAPOLI – “Rispetto, fedeltà, onore”. Parole marchiate sulla pelle, un tatuaggio accompagnato dalla scritta “Bodo”, per testimoniare l’adesione al clan camorristico “Di Micco” del quartiere Ponticelli di Napoli. “Bodo” è infatti l’appellativo con il quale viene indicato il clan (e il suo capo, Marco De Micco). La scoperta dei tatuaggi e del marchio indelebile da camorrista, è stata fatta dalla polizia nel corso delle indagini che hanno poi portato all’arresto di 12 persone affiliate al clan, e quindi marchiate. 

In una recente perquisizione è stato anche trovato dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli un “libro mastro” sul quale sono annotate le quote periodiche dei profitti delle attività illecite del clan e le mensilità da versare agli affiliati. Sul libro sono annotate anche le spese sostenute per gli avvocati e per gli armamenti.

Le foto dei tatuaggi, Foto Ansa: