Ladri in casa, le vittime postano le FOTO di quello che trovano quando tornano

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 novembre 2017 17:30 | Ultimo aggiornamento: 7 novembre 2017 13:41

UDINE – Ladri entrano in due case in pieno giorno. Accade a San Giovanni al Natisone e a Cormonsin in provincia di Udine. A postare le foto delle stanze delle loro abitazioni messe sotto sopra dai malviventi sono state due famiglie, quelle rimaste vittime dei topi d’appartamento. Le hanno pubblicate su Facebook tra sabato 4 novembre e domenica 5, con lo scopo di condividere con gli utenti come ci si sente dopo la visita dei ladri che frugano nelle proprie cose.

Come scrive Udine Today che rilancia le foto, lo hanno fatto anche per mettere in guardia i vicini, per chiedere loro aiuto e per provare a capire insieme come riuscire a proteggersi con una sorta di sorveglianza “sociale”. Le vittime dei furti chiedono inoltre anche qualche consiglio su un buon sistema di allarme.

I ladri si sono impossessati di strumenti informatici rubati e di monili in oro. A questo bisogna però sommare danni a mobili e porte, oggetti vari e vestiti gettati a terra.
“Cerchiamo di aiutarci a vicenda” scrive una derubata nell’accompagnare le foto postate sul web. La donna aggiunge:

“Ho postato queste foto perché vi assicuro che quando arrivi a casa e vedi cosa è successo, il sangue ti si gela. Capisci che i ladri ti hanno osservato, che hanno seguito i tuoi movimenti, per poi mettere a segno il colpo, appena esci un attimo, anche solo un’ora; mettono le mani nelle tue cose, è orribile. Cerchiamo di aiutarci a vicenda: è una cosa che angoscia, che lascia atterriti, che non ti fa dormire tranquillo la notte. Aiuti anche il vicino chi non ha vissuto un’esperienza tremenda come questa, perché può accadere a tutti”.