Lamezia Terme, esplosione nel silos in una fabbrica: due morti (foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 settembre 2013 17:31 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2013 22:34

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Un silos di un’industria per la trasformazione di olii combustibili è esploso nel pomeriggio del 12 settembre nell’area industriale di Lamezia Terme. Due operai sono morti ed un terzo è rimasto ferito.

Sono stati investiti da una fiammata improvvisa, mentre stavano facendo lavori di saldatura. Il ferito è Enrico Amati, di 47 anni, della Val di Chiana, in Toscana. Si trova attualmente nell’ospedale di Catanzaro con ustioni sul 90% del corpo. Nelle prossime ore dovrebbe essere trasferito in un Centro grandi ustionati. Uno dei cadaveri, completamente carbonizzato, si trovava nel cestello di una gru posizionata a fianco del silos e sulla quale lavoravano gli operai. Gli investigatori non escludono che si possa essere formata una nuvola di gas derivante dalla lavorazione degli oli.

La Procura della Repubblica di Lamezia Terme ha aperto un’inchiesta sull’incidente. Sul luogo dell’incidente è intervenuto il sostituto procuratore Luigi Maffia ed è presumibile che nelle prossime ore lo stabilimento sarà posto sotto sequestro.

(Foto Ansa)