Lampedusa, migranti morti nel Canale di Sicilia: carri funebri in fila FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 febbraio 2015 13:08 | Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2015 13:10

LAMPEDUSA – I morti nel Canale di Sicilia per il naufragio dei due gommoni avvenuto davanti alle coste libiche nelle scorse ore, invece che 29 potrebbero essere molti di più, almeno 300. 

I superstiti raccontano: “Il primo gommone si è bucato ed ha cominciato a imbarcare acqua prima di essere travolto dalle onde del mare, l’altro si è sgonfiato nella parte prodiera prima di affondare. Noi siamo finiti in acqua e ci siamo aggrappati alle cime mentre i nostri compagni annaspavano prima di scomparire tra le onde del mare in tempesta”.

E’ il racconto drammatico di due superstiti dell’ultimo naufragio avvenuto nel Canale di Sicilia, raccolto da alcuni operatori umanitari di Save the children.  Intanto Lampedusa si prepara a seppellire i nuovi morti. Oggi 11 febbraio, diversi carri funebri si sono messi in fila in porto, pronti a caricare le salme dei migranti (foto Ansa):

 

5 x 1000