L’Aquila, pezzi di calcestruzzo si staccano dal viadotto dell’A24, le FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Settembre 2018 14:05 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2018 14:05
L'Aquila pezzi viadotto

L’Aquila, pezzi di calcestruzzo si staccano dal viadotto (foto Ansa)

L’AQUILA – Alcuni pezzi di calcestruzzo si sono staccati dal Viadotto San Giacomo della A24 Roma-Teramo, nel tratto che attraversa la città dell’Aquila. I pezzi che coprivano il ferro nella parte sottostante il ponte sono finiti in via Gabriele Rossetti, arteria che si trova nel quartiere San Giacomo a l’Aquila, per fortuna senza lasciare feriti. La strada è stata chiusa per 200 metri con i vigili del fuoco che hanno rimosso altri pezzi pericolanti. Il fatto è avvenuto nella giornata di ieri, lunedì 10 settembre.

Della questione parla oggi  il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi. “Quanto è accaduto è la conseguenza delle modalità di gestione delle infrastrutture pubbliche in questo Paese: massimizzare i profitti in capo ai privati e scaricare sugli Enti territoriali tutti i problemi e le responsabilità in un sistema di assoluta mancanza di collaborazione tra i livelli dello Stato. Oggi sono caduti all’ Aquila, domani in altri posti, in un Paese che cade a pezzi”.

Biondi, eletto con Fratelli d’Italia, a poche ore dalla caduta di alcuni pezzi di calcestruzzo sul quartiere aquilano di San Giacomo spiega che “non è una situazione di oggi e in tal senso faccio un discorso generale non riferito a Strada dei Parchi Spa, concessionaria delle A24 e A25″.

“Sono 30 anni – prosegue il sindaco dell’Aquila – che ormai si tagliano fondi agli enti pubblici e si scaricano su di loro le responsabilità a fronte della diminuzione delle risorse”. Il primo cittadino sottolinea che “due mesi fa questo fatto sarebbe passato sotto silenzio, il crollo di Genova nella sua drammaticità ha aumentato la consapevolezza sulle infrastrutture pubbliche che non sono solo ponti e viadotti, ma anche scuole, municipi e ospedali e tutte le funzioni pubbliche”, conclude il sindaco. Biondi, nei giorni successivi alla tragedia di Genova del 14 agosto scorso, aveva scritto una lettera a Strada dei Parchi per chiedere lo stato di sicurezza delle A24 e A25 e per conoscere gli interventi in atto. La concessionaria ha risposto che sono previste manutenzioni con un piano specifico e che le arterie sono attualmente sicure anche se il rischio scatta per eventuali nove scosse di terremoto. L’Ansa intanto pubblica le foto del viadotto crollato.