Letta-Renzi, il gelo al passaggio delle consegne (foto e video)

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 febbraio 2014 13:11 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2014 17:10

ROMA – C’è una piccola cerimonia che avviene a ogni passaggio di consegne a palazzo Chigi. E’ la cerimonia della campanella, il premier uscente consegna una simbolica campana al nuovo presidente che ha appena giurato al Quirinale. E’ successo a palazzo Chigi anche con Letta e Renzi. Inusuale, però, il gelo tra i due. Tra Enrico Letta, di fatto “cacciato” e sfiduciato dal suo ruolo, e Matteo Renzi, colui che con qualche forzatura ne ha assunto il ruolo, neanche uno sguardo.

Letta arriva al centro della saletta davanti ai fotografi, scuro in volto. Renzi gli si avvicina con sorriso impacciato. Enrico non lo guarda, gli consegna la campanella, non stira un sorriso nemmeno nella stretta di mano di prassi. Appena si svincola dalla stretta esce quasi di corsa. Una scena irrituale, considerando che i due sono anche compagni di partito. Berlusconi nel 2011 non mancò di sorridere e trattenersi qualche secondo con Mario Monti. Stavolta nulla di tutto ciò.

Letta qualche minuto dopo pubblica un tweet sibillino. “Lascio#Chigi.Grazie Napolitano e tutti quelli che mi hanno sostentuto! Ora uno stacco via da Roma per prendere le migliori decisioni.#Futuro”. Decisioni migliori per il futuro…una sfida lanciata a Renzi, non sul terreno del governo, ma evidentemente su quella del partito. Non è detto che Letta continuerà a rimanere nel Pd, lascia presagire questo tweet.

Letta-Renzi, il gelo al passaggio delle consegne

Letta-Renzi, il gelo al passaggio delle consegne