“Liberi da Equitalia” sta con Berlusconi. Ecco i 14 simboli che sostengono Pdl

Pubblicato il 14 Gennaio 2013 13:01 | Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio 2013 13:08

ROMA – Tra le coalizioni che appoggiano il centrodestra alle prossime elezioni spicca “Liberi da Equitalia”, la lista del movimento consumatori fondata dall’avvocato napoletano Angelo Pisani, presidente della municipalità di Scampia. Lo slogan eloquente, coi colori della bandiera italiana, campeggia su un puzzle: quattro pezzi azzurri mettono insieme i quattro temi più “sentiti” dai consumatori, il caro assicurazione, l’imu, le ingiustizie, gli abusi.

Dopo una lunga giornata di trattative, domenica sera, il partito di Berlusconi ha chiuso la partita sui cosiddetti apparentamenti in vista della sfida elettorale del 2013. La coalizione di centrodestra guidata da Berlusconi è composta da nove partiti schierati per Montecitorio e quattordici per il Senato. Il network di Berlusconi imbarca, così, dalla Lega Nord di Maroni al Grande sud di Gianfranco Miccichè e sostenuta da alcuni governatori del Pdl, insieme alla formazione politica autonoma di Raffaele Lombardo, Mpa-Pds. Ci dovrebbero essere inoltre Fratelli d’Italia-Centrodestra nazionale del tridente La Russa-Meloni-Crosetto, il Mir dell’imprenditore Samorì, La Destra di Francesco Storace, Intesa popolare di Giampiero Catone, i Pensionati di Fatuzzo.

Rinascimento Italia-Lista del merito di Arturo Artom sarà alleata del Pdl al Senato mentre correrà da sola alla Camera.