Libia, Isis contro la musica: bruciati strumenti musicali a Derna FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2015 14:51 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2015 14:51

DERNA (LIBIA) – Alcuni strumenti musicali dai colori vivaci sono stati sequestrati e bruciati dagli uomini della polizia religiosa, l’Hisba. Il rogo dovrebbe essere avvenuto nei pressi di Derna, capitale dello Stato Islamico in Libia occidentale con lo scopo di intimidire e censurare tutti i comportamenti contrari alla dottrina dell’Islam ultra conservatore.

Le immagini del rogo sono state poi postate sul web dagli estremisti, sulle pagine del social network legate al movimento. Sono state diffuse dai miliziani di Wilayat Barqa, la filiale dell’autoproclamato Califfato nella regione della Cirenaica in Libia. Non è la prima volta che l’Isis diffonde immagini del genere: strumenti musicali erano stati già bruciati ad Aleppo in Siria a gennaio. In quell’occasione, i musicisti vennero frustati 90 volte. La loro colpa era quella di suonare con tastiere e liuti.