L’incendio, la maledizione: da un secolo nessuno vuole la casa gioiello FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2014 15:34 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2014 15:40

LONDRA  – È la casa dei sogni, ma nessuno la vuole.

È un palazzo inglese del XIX, si chiama Overston House e un tempo ospitava 114 camere, ha una superficie di ben 20 mila metri quadrati ed è circondato da un parco di 50 ettari.

Un palazzo da favola, almeno in apparenza, ma con una storia maledetta.

Progettato e costruito nel Northamptonshire da Lady Overstone, moglie del banchiere britannico e politico Samuel Jones-Loyd, l’immenso palazzo è stato ideato secondo un miscuglio di stili vittoriano, elisabettiano e rinascimentale. Morta Lady Overstone, il marito che in realtà odiava il palazzo lo abbandonò per poi lasciarlo in eredità alla figlia Lady Wantage che però lo ha usato solo come dimora occasionale in tempo di caccia.

Nel 1920 Overston House viene trasformata in residenza per i membri del partito conservatore, poi in un collegio per ragazze fino al 1979, quando viene acquistato dalla Chiesa del Nuovo Testamento di Dio al prezzo di 700 mila sterline.

Il 16 aprile 2001 un incendio distrugge il 60% del magione.

“Posso capire perché i proprietari la disprezzassero – dice il fotografo Mathew Growcoot  – la torre principale è ostile e le poche camere rimaste sono troppo grandi”.

(foto da YouTube)

L'incendio, la maledizione: da un secolo nessuno vuole la casa gioiello FOTO

L’incendio, la maledizione: da un secolo nessuno vuole la casa gioiello FOTO