Livorno, topo le rosicchia la pensione: l’anziana sarà rimborsata ma aprirà conto corrente

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 settembre 2014 19:12 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2014 14:38

LIVORNO – Il topolino le rosicchia la pensione e l’anziana signora decide di aprire un conto corrente. Sembra una barzelletta e invece è realmente accaduto a Livorno: la donna si era recata come ogni mese alle Poste per ritirare il suo assegno. Poi, rientrata a casa, aveva riposto i soldi in una vecchia scatola di latta nascosta dentro al cassettone della camera da letto. E un ratto, particolarmente affamato, ci ha fatto un lussuoso banchetto: 560 euro consumati in un pochi bocconi.

Fortuna che, quello stesso giorno, il nipote è andato a farle visita. Quando la donna è tornata in camera da letto per prendere qualche soldo da dargli come mancia, ha scoperto l’amara sorpresa. La pensione non c’era più, se l’era mangiata tutta il topo, lasciando solo brandelli di banconote. Rimasugli grazie ai quali l’anziana donna potrà comunque riavere la sua pensione: secondo la Banca d’Italia il denaro, in quelle condizioni, non è più spendibile, ma potrà essere rimborsato.

Lei, intanto, ha chiamato il servizio di derattizzazione e ha aperto un conto corrente bancario sul quale si è decisa a versare gli assegni futuri.

Livorno, il topo le rosicchia la pensione. Lei va in banca e apre conto corrente

Le banconote mangiate dal topo