Livorno-Verona, guerriglia annunciata. Il volantino: “Questi topi di fogna non gireranno in città”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 febbraio 2014 17:34 | Ultimo aggiornamento: 21 febbraio 2014 17:35

ROMA – “Inutile prenderci in giro domenica non sarà una partita come le altre: il risultato, la classifica, gli schemi, saranno di contorno a una giornata che va ben oltre lo sport. L’appuntamento è per le 9 sotto la curva nord dello stadio Picchi”. E’ questo l’incipit di un volantino dei tifosi del Livorno (firmato Curva Nord Livorno), una vera e propria chiamata alle armi in vista della partita di domenica contro i nemici di sempre del Verona, rivali in campo e sugli spalti. Le due tifoserie, quella del Verona e del Livorno, sono da sempre rivali soprattutto dal punto di vista politico, d’estrema destra quelli gialloblù, estrema sinistra gli amaranto.

. ”Non possiamo restare indifferenti – scrivono gli ultras livornesi – di fronte agli insulti sulle centinaia di migranti morti a Lampedusa, sull’apologia del fascismo e migliaia di altri episodi di razzismo”. Infine, avvertono: ”Non possiamo in nessun modo permettere loro di girare indisturbati per Livorno, né tanto meno sfilare in maschera”.

In Toscana sono attesi almeno 800 sostenitori gialloblù che saranno scortati da un imponente servizio d’ordine per evitare che le due tifoserie entrino in contatto tra loro sia allo stadio, nei dintorni e durante il tragitto dei pullman veneti in entrata e uscita dalla città.

Il volantino dei tifosi del Livorno

Il volantino dei tifosi del Livorno