Lombardia, l’orrendo logo dell’assessorato regionale FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Marzo 2015 15:57 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2015 15:57

ROMA – Una Lombardia color verde, con improbabili stivali gialli, occhialini, una cazzuola in una mano e un progetto arrotolata nell’altra. E sotto lo slogan “Lombardia: voce del verbo lavorare”.

Dovrebbe, ma vista anche l’accoglienza che ha ricevuto è tutto da vedere, essere il nuovo Logo dell’assessorato Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia. A metterlo incautamente su Facebook è stato Alessandro Sorte (Forza Italia), in carica dallo scorso dicembre proprio come assessore regionale a Mobilità e Infrastrutture.
Sta di fatto che il presunto Logo su Facebook non è piaciuto e sono piovuti i commenti. Pochi quelli di apprezzamento, tanti quelli di scherno. “E’ uno scherzo?” uno di quelli riferibili.

E così dall’ufficio di Sorte è arrivata una frettolosa precisazione: non si tratterebbe di un logo vero e proprio ma di una “immagine elaborata dagli uffici interni per un evento”. Non solo. La questione come racconta il Corriere della Sera ha creato anche un caso politico sullo slogan:

il motto scelto da Sorte, «Voce del verbo lavorare», fa discutere. «Quello slogan è mio, l’ho usato nella mia campagna elettorale per coordinatore del Pdl a Bergamo e tuttora è in alto nella home page del mio sito», dice il consigliere regionale Angelo Capelli, NCD. «Il mio motto è appunto “Angelo Capelli, voce del verbo lavorare”. E dire che io e Sorte in quell’occasione eravamo rivali…».

Lombardia, l'orrendo logo dell'assessorato regionale FOTO

Lombardia, l’orrendo logo dell’assessorato regionale FOTO