Londra 2012: judoka cubano morde il dito all’avversario

Pubblicato il 2 agosto 2012 15:23 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2012 12:30
Judoka cubano morde il dito dell'avversario

Oreydi Despagne durante la gara

LONDRA, 2 AGO – Si chiama Oreydi Despaigne, viene da Cuba ed è un lottatore di judo. Segni particolari: ha morso un dito all’avversario negli ottavi di finale alle Olimpiadi di Londra. Il cubano è stato squalificato: ai quarti, nella categoria fino al 100 kg, si qualifica la vittima del suo morso, l’uzbeko Ramziddin Sayidov.

Despaigne si è guadagnato, suo malgrado, un quarto d’ora di celebrità, con una mossa “alla Mike Tyson”. Anche se la scena è stata molto meno cruenta dell’orecchio di Evander Holyfield mozzato dagli incisivi di “Iron Mike”. Correva l’anno 1997, era la rivincita per il mondiale dei pesi massimi e Tyson era furioso per una testata che gli aveva rifilato il furbo Holyfield.
A Londra è successo qualcosa di meno epico ma anche meno bestiale.

Dopo aver subito il morso Sayidov ha fatto una smorfia di dolore e non ha nascosto la propria irritazione e sorpresa. Poi si è immediatamente fermato per far capire l’accaduto ai giudici mostrando loro il dito. Arbitro e giuria di gara si sono riuniti e hanno deciso la squalifica di Despaigne per condotta antisportiva. Il cubano ha protestato e poi ha cercato di spiegare all’uzbeko che si era trattato di un incidente “fortuito”, ma non è stato creduto, e il provvedimento di squalifica è stato mantenuto.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other