Londra dice no estrazione boss Domenico Rancadore: “Carceri italiane sovraffollate”

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Marzo 2014 15:18 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2014 15:18

LONDRA – Il boss mafioso Domenico Rancadore non sarà estradato in Italia. Secondo quanto deciso dai giudici della Corte di Westminster, il sistema carcerario italiano non offre garanzie per il trattamento dei detenuti.

A finire sotto la lente di ingrandimento dei giudici britannici sarebbe il sovraffollamento delle carceri italiane. Per Rancadore, detto “u’ professuri”, sono stati disposti l’obbligo di firma e il braccialetto elettronico.

Il capomafia di Trabia, 65 anni, fu condannato in Italia nel 1999 per associazione mafiosa ed estorsione e vive da 20 anni in Gran Bretagna. Rancadore, in attesa dell’appello, potrà tornare nella sua casa di Uxbridge.

Nelle immagini che seguono, Rancadore e la moglie lasciano l’aula del tribunale che ha detto no all’estradizione (foto LaPresse)