Luca Antonini, calciatore del Genoa a spalare con gli “angeli del fango”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Ottobre 2014 19:22 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2014 12:58

GENOVA – È passato dalle parole ai fatti il difensore del Genoa Luca Antonini che venerdì 10 ottobre aveva espresso la sua vicinanza ai genovesi colpito dall’alluvione con un tweet. Il giocatore del Genoa oggi è stato visto nella zona maggiormente colpita dall’onda di piena del Bisagno a spalare fango davanti a un negozio. La foto di Luca Antonini in centro a Genova pubblicata dal Secolo XIX. Qualcuno ha accusato Antonini di cercare pubblicità con questo gesto, ma il giocatore rossoblù ha risposto duramente alle critiche, come riporta il sito Goal.Com.

“Vivo a Genova da solo un anno; due giorni fa ho dichiarato che io e la mia famiglia qui ci sentiamo a casa. Oggi soffro come un genovese doc”, aveva scritto Antonini prima di rimboccarsi le maniche e scendere nelle strade con la pala in mano.

Eppure, anche in una circostanza tale, c’è chi ha trovato il modo di ‘sporcare’ qualcosa che è pulito a dispetto del fango. Ecco infatti cosa ha scritto Antonini qualche ora fa, nel commentare lo scetticismo mosso da alcuni circa il suo comportamento: “Rispondo a te per rispondere ad altri che hanno avuto il tuo stesso pensiero. La felpa del Genoa era della stagione precedente, non più utilizzabile nè per occasioni con la squadra nè tantomeno per uscire in giro per la città. Per questo motivo l’ho messa”.

“Le persone a Genova mi riconoscono a prescindere. E comunque la felpa l’ho tolta per regalarla ad una ragazza genoana che spalava con me. C’è chi mi ha visto con la maglietta ed ha avuto il coraggio di dire che facevo pubblicità al mio sponsor tecnico. Io non ho pensato a come vestirmi per andare a spalare fango. Ho preso dei guanti, messo degli scarponi e sono andato.

Luca Antonini, calciatore del Genoa a spalare con gli “angeli del fango”

Luca Antonini, calciatore del Genoa a spalare con gli “angeli del fango”