Lucignolo e gli uomini posacenere: l’ultima perversione (video e foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 gennaio 2014 15:32 | Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2014 20:36

ROMA – Ridotti a schiavitù, usati come tavolini, come animali: è la vita degli uomini-posacenere, la nuova frontiera della perversione. Un gioco, erotico, in cui comandano le donne, le padrone: “Sono una padrona da un paio di anni – racconta la padrona Selvaggia davanti alle telecamere di Lucignolo -. Ho una vita normale, un lavoro. Amo la sottomissione, la dominazione. Invece di passare serata a giocare con la playstation io le passo con amanti di questo mondo con serate di calpestamento o giochi di ruolo”.

“Chi è schiavo – spiega la padrona – non è per forza masochista. Può essere solo amante della dominazione o della sottomissione. Tanta gente può non condividere e non capire, però se li vivi in prima persona ti piacciono”.

Tutto avviene secondo norme rigide,  le regole della SSC,  sano, sicuro e consensuale. Il racconto dello schiavo: “Provo piacere nell’essere sottomesso all’essere femminile. Nel mio caso specifico a Selvaggia. È qualcosa che mi dà soddisfazione, mi rende felice, mi fa stare bene con me stesso. Mi piace curare anche ogni aspetto della sua vita, che può essere la casa o il vestiario, o qualunque bisogno lei abbia da espletare. Oppure anche calarmi nel suolo di donna, travestirmi. È un misto di dolore e piacere. È lì che si sta bene con noi stessi. Prediligo il calarmi nei ruoli femminili, prendermi cura della padrona in tutti i suoi aspetti della sua vita, renderla felice in quello che deve fare”.

Il video del servizio

Le foto dal servizio di Lucignolo