Ludovico Caiazza, killer gioielliere Prati Giancarlo Nocchia ripreso da telecamere sicurezza FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 luglio 2015 13:56 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2015 13:56

ROMA – Ludovico Caiazza è entrato nell’oreficeria di via Gracchi a Roma fingendo di voler comprare qualcosa. Il killer del gioielliere Giancarlo Nocchia, ucciso con un colpo in testa, entra nel negozio di via dei Gracchi dandosi l’aria di un uomo intento a fare shopping, con ben 4 buste, due per mano.

Caiazza cammina con passo lento indossando un paio di occhiali da sole rossi e un parrucchino per nascondere la calvizie. Poi bussa e non dice neanche buonasera. Aggredisce immediatamente il titolare e dopo averlo ferito a una coscia col coltello, lo uccide sfondandogli la scatola cranica. Poi svuota la vetrina e cassetti di oro e gioielli e con lo stesso passo lento va via dodici minuti dopo. Il tutto viene ripreso dalle telecamere di sorveglianza del negozio. Le immagini sono state diffuse solo ora.

Caiazza, tossicodipendente campano di 32 anni, è stato rintracciato ed arrestato a Latina. E’ poi finito a regina Coeli e si è ucciso. A seguire le immagini delle telecamere di sorveglianza.