Maltempo Liguria: cugina di Sandy è arrivata: piogge, Genova chiusa (foto)

Pubblicato il 10 Novembre 2012 16:39 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2012 17:01

Foto Ansa

GENOVA – La “cugina” delll’uragano Sandy è arrivata: prime piogge in Liguria. Genova è deserta, il sindaco Marco Doria ha consigliato a tutti di non uscire se non per operazioni strettamente necessarie.

L’annunciata perturbazione ha provocato piogge intense un po’ su tutta la regione. Primi disagi all’aeroporto di Genova dove un volo proveniente da Roma è stato dirottato a Pisa. Problemi per la Sampdoria che ha dovuto cambiare programma e raggiungerà Palermo partendo dallo scalo di Pisa. Le precipitazioni sono arrivate con qualche ora di ritardo, ma l’Arpal conferma lo stato di Allerta 2 – il più elevato – spiegando che con il passare delle ore le piogge aumenteranno di intensità.

Allerta 2

In base ai dati meteo-idrologici forniti dal centro meteo Arpal, la Protezione Civile regionale ha confermato l’allerta 2, fino alle ore 12 dell’11 novembre. La sala operativa di Protezione Civile regionale rimarra’ attiva e operativa per tutta la durata dell’allerta. L’allerta 2 e’ il massimo grado di allerta in Liguria. In ragione delle piogge previste la protezione civile ha nuovamente raccomandato la massima attenzione nelle aree a rischio esondazione e frana.

Marco Doria chiude tutto

Il sindaco di Genova Marco Doria, in considerazione del confermato Allerta 2, ha disposto per oggi, in accordo con la societa’ che gestisce i parcheggi, la sospensione della validita’ delle Isole Azzurre e delle Blu Area. Pertanto per la giornata odierna la sosta all’interno degli stalli contrassegnati come zone Blu Area e Isole Azzurre sara’ libera per tutti.

Sampdoria dirottata a Pisa

Il maltempo ha creato problemi anche per la Sampdoria che oggi deve raggiungere Palermo dove domani incontrera’ la squadra rosanero al ‘Barbera’. Il volo in programma dall’aeroporto di Genova e’ stato annullato e un nuovo charter partira’ dal ‘Galilei’ di Pisa.

Maltempo in tutti il Nord

La perturbazione atlantica che ha colpito il nord dell’Italia interesserà anche nelle prossime ore il nostro paese, portando un diffuso peggioramento con piogge, temporali anche molto intensi e venti forti prima sulle regioni nord occidentali e, a partire da domani, su quelle centrali. Il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni interessate, ha dunque emesso una nuova allerta meteo che integra ed estende l’avviso inviato ieri. Gli esperti prevedono il persistere delle precipitazioni sul nord Italia e, dalla tarda serata di oggi, venti forti con raffiche di burrasca su Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana in estensione a Lazio, Campania, Sicilia e Puglia. Dalla mattinata di domani si prevede, inoltre, l’estendersi di piogge e temporali diffusi e persistenti, accompagnati da fulmini e forti raffiche di vento, su Umbria e Lazio. Il Dipartimento ribadisce l’invito a quanti si trovassero nelle aree interessate dall’allerta meteorologica di mantenersi informati sull’evoluzione dei fenomeni, sulle misure da adottare e sulle procedure da seguire indicate dalle strutture territoriali di protezione civile. Il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.