Maltempo, massima allerta fino a martedì. Roma, rischio Tevere a Ponte Milvio

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 febbraio 2014 13:15 | Ultimo aggiornamento: 1 febbraio 2014 13:25

ROMA – Allagamenti, frane, nubifragi: l’emergenza maltempo persiste su tutta l’Italia, ci attendono altri quattro giorni di neve e piogge intense e a Roma il Tevere, ingrossatosi durante la notte, comincia a far preoccupare anche nel centro città. Il fiume è straripato a Ponte Milvio: l’acqua ha per ora invaso la pista ciclabile. Allagato anche un maneggio a Ponte Marconi. A Venezia attesa l’acqua alta nella mattinata di sabato.

LAZIO – Per i romani è stato un risveglio di tregua, ma l’allerta è massima. Ancora tantissime le richieste di intervento ai Vigili del fuoco di Roma. Molte zone della Capitale sono ancora allagate: situazioni critiche si registrano a Ostia Antica, Acilia, in località Piana del Sole a Fiumicino, Prima Porta e Castelnuovo di Porto.

Chiuse al traffico numerose strade a causa di voragini, frane e allagamenti.  Difficoltà di circolazione in via Ugo De Carolis e via Magna Grecia per due voragini. Chiusura temporanea anche in via di Malagrotta per una voragine su via Aurelia in direzione Portuense. Chiuse al traffico per smottamenti via Jonas Edward Salk all’altezza di via di Quarto Peperino, via del Foro Italico tra Viale di Tor di Quinto e Galleria Giovanni XIII in direzione Galleria Giovanni XIII, via di Trigoria tra Piazzale Dino Viola e via Pontina, viale dei Cavalieri di Vittorio Veneto, via Trionfale, via Giovanni Bausan in direzione Piazzale Clodio, via della Muratella, via di Ponte Galeria, via Cassia tra Piazza dei Giuochi Delfici e via Vilfredo Pareto, via Giuseppe Guicciardi e via della Valle dei Fontanili, via della Maglianella in entrambe le direzioni tra il civico 252 e il civico 254.

Sono invece allagati il sottopasso in direzione del Verano a Piazzale della stazione Tiburtina, via Flaminia Nuova all’altezza del sottovia Euclide in direzione viale di Tor di Quinto, via Valchetta Cartoni, via di Ponte Galeria tra via della Pisana e via delle Moratelle, via di Settebagni nel tratto compreso tra via Lea Padovani e cavalcavia della A1, via del Fosso di Dragoncello tra via Agostino Chigi e via Ostiense, via di Villa Troili e il sottovia sulla via del Mare.

Sorvegliato speciale è il Tevere. ”A Ponte Milvio difficoltà di circolazione a seguito esondazione del Tevere con interessamento della pista ciclabile” si legge in un tweet della Polizia di Roma Capitale. Ma secondo quanto fa sapere in una nota la Protezione Civile di Roma Capitale ”il Tevere da Ponte Milvio alla foce è in continuo monitoraggio” ma non ci sarebbe nessuna ”esondazione all’altezza di Ponte Milvio”.

”Il Tevere ha completamente inondato gli argini all’altezza di Ponte Marconi – riferisce Federico Rocca, responsabile romano enti locali Fratelli d’Italia – Ho fatto delle foto in cui si vede sulla sponda opposta il maneggio Tiber Ranch completamente sott’acqua. Nel frattempo anche i campi di calcio stanno per essere inondati”.

Per una frana in via Radicofani, a circa 200 metri dalla stazione ferroviaria di Fidene, la circolazione dei treni sulla linea Orte-Fiumicino è interrotta. Sul posto i Vigili del fuoco e la Polfer. Sono in corso accertamenti dei pompieri che stanno valutando la possibilità di sgomberare una palazzina proprio in via Radicofani.

Tre nuclei familiari residenti a Fiano Romano sono stati evacuati dalle loro abitazioni e trasferiti in hotel.

VENETO – Acqua alta a Venezia dove è attesa una marea sostenuta con una punta massima di 105 cm. Nel bellunese in 15mila sono senza energia elettrica.

FRIULI – Disagi anche nel Friuli, dove l’Anas comunica che la strada statale 54 è chiusa al traffico in via cautelativa per il pericolo valanghe, tra il passo del Predil/confine con la Slovenia e Tarvisio, in entrambe le direzioni.

EMILIA – La pioggia dovrebbe dare una tregua alla regione dove tutti i fiumi sono sorvegliati speciali, perché in piena. Si lavora e si monitora ancora in queste ore la situazione della viabilità, interrotta soprattutto nel bolognese e sull’Appennino a causa di frane e smottamenti. Nel modenese alluvionato, la piena del Secchia sta defluendo regolarmente nella zona di Finale Emilia. Sull’argine del fiume tracimato oltre 10 giorni fa a San Matteo è stata fermata l’infiltrazione d’acqua che si era creata nella zona dove è stata chiusa la falla. In riviera si contano i danni dovute alle mareggiate.

TOSCANA – La situazione meteo in miglioramento con tutti i livelli dei fiumi e dei torrenti in discesa. Le condizioni di variabilità, dopo le piogge e i nubifragi dei giorni scorsi, stanno agevolando le operazioni di soccorso e di sorveglianza, specialmente nel Pisano, dove, tra San Miniato e Ponsacco gli sfollati sono circa 1.300.

CAMPANIA – Sono partiti, dopo un giorno di stop a causa del maltempo e delle avverse condizioni meteomarine, i traghetti per le isole del golfo di Napoli. Regolari le partenze da Napoli e Pozzuoli per Ischia e Procida, e da Napoli e Sorrento per Capri. Ancora fermi i collegamenti veloci. Ma i bollettini meteo non sono rassicuranti: il maltempo si sposta al Sud.

Il Maltempo a Roma (Foto Ansa)