Maltempo Roma: allerta pioggia, metro chiuse. Esonda Almone, strage di animali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 novembre 2014 9:05 | Ultimo aggiornamento: 8 novembre 2014 0:01
Maltempo Roma: allerta pioggia, metro chiuse. Esonda Almone, strage di animali

Maltempo Roma: allerta pioggia, metro chiuse. Esonda Almone, strage di animali

ROMA – Dopo la bomba d’acqua che il 6 novembre si è abbattuta su Roma, causando allagamenti e disagi dal Colosseo a Ostia, il maltempo resta sulla capitale. Il prefetto Giuseppe Pecoraro ha disposto l’apertura delle scuole per venerdì 7 novembre, ma il maltempo causa ancora disagi: la stazione Repubblica della metro A è chiusa e un albero caduto ha ferito una donna che stava camminando sulla strada.

ALLERTA METEO ROSSA FINO ALLA MEZZANOTTE – Permane fino alla mezzanotte l’allerta ‘rossa’ per le zone meridionali del Lazio e ‘arancione’ su tutto il resto della regione, mentre per sabato 8 novembre le previsioni sono in miglioramento: codice ‘giallo’ su tutto il territorio (‘criticità ordinaria’).

FIUMICINO, NORMALITA’ DOPO ALLAGAMENTO – Oltre alla regolarità del traffico aereo, all’aeroporto di Fiumicino è tornata alla normalità la situazione anche all’interno delle aerostazioni, dove il 6 novembre il violento nubifragio aveva provocato in più punti dei Terminal infiltrazioni di acqua dai controsoffitti e allagamenti.

Dopo i turni di questa notte la “task force” di quasi 200 addetti messa in capo da Aeroporti di Roma ha, infatti concluso il lavoro di ripristino. E così già dall’alba di questa mattina tutte le attività commerciali sono tornate alla piena operatività. Soltanto nella boutique di Bulgari, al “Satellite”, i lavori di ripristino sono ancora in corso, anche se dovrebbero concludersi nell’arco della giornata.

BRECCIA DI PORTA PIA, CROLLANO PARTI DEL MURO – Crollano parti del muro della breccia di Porta Pia, a Roma, in seguito alle forti piogge.

A causa delle infiltrazioni d’acqua si sono distaccati alcuni mattoni e pezzi di intonaco sul muro laterale in direzione via XX Settembre. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco.

CROLLA ALBERONE NELL’OMONIMA PIAZZA – Il maltempo a Roma ha fatto crollare anche un simbolo della zona est della città, l’Alberone, che da il nome all’omonima piazza. L’albero si è schiantato stamani a causa del forte vento e del maltempo ferendo una donna e lievemente anche una ragazzina di 13anni. La donna è stata portata all’ospedale San Giovanni dal 118.

 

Sul posto i vigili del fuoco e dalla polizia municipale. Il grande albero ha colpito anche alcune auto lungo la strada. L’Alberone, quello originale, era una grande quercia che nel 1986 fu sostituita con un leccio perché si era ammalata. Stamani anche il leccio è crollato. Ora il servizi giardini dovrà sostituirlo con un altro albero.

ALMONE STRARIPA, STRAGE DI ANIMALI – Straripa il fiume Almone, a Roma, a causa delle forti piogge. I vigili hanno chiuso il tratto di via Appia Antica tra porta San Sebastiano e via Ardeatina.

L’acqua del fiume ha travolto diversi negozi e fatto una strage di animali, uccidendo cani, galline e altri animali nelle vicine aziende agricole.

LaPresse

 

OLTRE 50 INTERVENTI NELLA NOTTE – Nella notte sono continuati gli interventi coordinati dalla Protezione Civile di Roma Capitale sul territorio cittadino: 50 gli interventi per allagamenti, circa una quindicina quelli per messa in sicurezza alberi e rimozione ramaglie.

La zona più colpita risulta quella di Corcolle, con diversi allagamenti stradali e alcuni in abitazioni, che però hanno interessato solo garage e piani seminterrati.

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA GALLERY –>>>

 

BANCHINE TEVERE CHIUSE –  Il Tevere e l’Aniene rimangono sotto stretta osservazione “con livelli registrati alle ore 6 all’idrometro di Ripetta di 7,37 m – Fase di Attenzione. Già  nella nottata, al raggiungimento dei 7 m, è stata predisposta la chiusura delle banchine nel tratto urbano. Per l’ Aniene, alle ore 6 all’idrometro di Ponte Mammolo si registravano 5,15 m”.

La Protezione civile spiega in una nota:

“Solo nella notte sono stati almeno 200 gli operatori in campo, tra personale e volontari della Protezione Civile, tecnici del Servizio Giardini del Dipartimento Tutela Ambientale, del Dipartimento Lavori Pubblici (SIMU) e del personale della Polizia Locale di Roma Capitale”, si spiega in una nota.

FREGENE, VORAGINE IN STRADA – La pioggia che è caduta ininterrottamente per tutta la notte sul litorale di Fiumicino non ha provocato, al momento, particolari criticità, tranne alcuni allagamenti.

Gli uomini della protezione civile locale sono comunque dovuti intervenire in due situazioni: sotto la strada allagata, una voragine che si è aperta a Fregene in via Portovenere, dove la strada è stata parzialmente chiusa dai vigili urbani al traffico tra via Portoscuso e via Varazze.

Inoltre, per dei danneggiamenti al tetto, che si è scoperchiato, con infiltrazioni d’acqua, in un’abitazione di Isola Sacra.

ALBERO CADE, PASSANTE FERITA – Un albero è caduto in strada a Roma ferendo una passante. E’ accaduto in piazza dell’Alberone, in zona Appia, la mattina del 7 novembre.

La donna è stata portata all’ospedale San Giovanni dal 118 e sarebbe rimasta ferita solo lievemente. Sul posto i vigili del fuoco e dalla polizia municipale. A quanto riferito dai pompieri, l’albero ha colpito anche alcune auto lungo la strada.

TRAFFICO IN TILT, METRO REPUBBLICA CHIUSA – Strade allagate, semafori in tilt e chiusura della stazione della metro A “Repubblica” a causa della pioggia che continua a cadere su Roma. Allagamenti in via Collatina e in via Flaminia dove la polizia municipale ha chiuso al traffico per allagamenti il sottopasso, altezza Euclide, in direzione Tor di Quinto. Semafori non funzionanti su via Cristoforo Colombo, altezza Canale della Lingua, e in via dei Cerchi.

Forti i disagi al traffico. Al momento si registrano rallentamenti in diverse zone della Capitale: da via Appia Nuova a via Aurelia, da via Cassia a via Flaminia, da via Boccea a via Nomentana. La polstrada rileva traffico intenso anche sul Grande raccordo anulare.

Sono circa 150 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco da ieri sera a causa del maltempo. A quanto riferito la zona più colpita dalle piogge notturna è quella dei Castelli romani con allagamenti in strada e in abitazioni.

SCUOLE APERTE – La pioggia battente ha caratterizzato la notte tra 6 e 7 novembre appena trascorsa a Roma, dove si è abbattuto un nubifragio causando disagi e allagamenti in tutta la città. Il maltempo continua ad imperversare nella Capitale, dove il 7 novembre tornano aperte anche le scuole, dopo la chiusura di giovedì disposta dal prefetto, Giuseppe Pecoraro.

Sono regolarmente aperte tutte le stazioni della metropolitana, comprese quelle di Lucio Sestio e Porta Furba della linea A che ieri erano state costrette a più riprese alla chiusura. Prosegue invece la chiusura dei sottopassi della stazione Tiburtina ed Euclide.