Maltempo, temporali e venti forti al Nord. Sfollati in provincia di Lecco, alberi abbattuti a Bolzano FOTO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 6 Agosto 2019 18:36 | Ultimo aggiornamento: 7 Agosto 2019 8:17
maltempo a Bolzano

Maltempo a Bolzano (Ansa)

ROMA – Estate variabile con sole e pioggia che si alternano di continuo. Il maltempo in queste ore sta colpendo di nuovo il Nord Italia: allerta su Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Sull’Alto Adige, nella giornata di oggi, martedì 6 agosto, un violento temporale con grandine ha causato diversi danni. Ad essere colpiti diversi alberi secolari che sono stati sdradicati. Scoperchiati anche alcuni tetti. In particolare, in via Visitazione a Bolzano, è crollato un antico cedro del libano che si è accasciato sul condominio antistante.

Tante le cantine e le strade allagate. I vigili del fuoco del corpo permanente di Bolzano sono in azione insieme con i corpi volontari dei vigili del fuoco. Si temono gravi danni alle colture. 

50 sfollati a Casargo (Lecco)

Sono 50 le persone evacuate per ragioni di sicurezza a Casargo, il centro montano della provincia di Lecco colpito la sera di oggi, martedì 6 agosto, da una violentissima ondata di maltempo. Allo stato non si registrano feriti ma i danni sono ingentissimi in diverse aree del paese investite da fango e detriti. Distrutte diverse auto. Tutta la zona recentemente era già stata colpita da altre ondate di maltempo.

La strada provinciale 67 è stata chiusa al transito a seguito delle esondazioni avvenute a Casargo. Diverse auto in sosta sono state investite da colate di fango che hanno invaso diverse zone del paese e in particolare la frazione di Codesino. Vigili del fuoco, Carabinieri, squadre sanitarie e di volontari locali, stanno effettuando verifiche in ogni mezzo e in tutta la zona per sincerarsi che gli smottamenti non abbiano coinvolto direttamente anche delle persone. I danni sono ingenti.

Piogge intense al nord tra martedì 6 e mercoledì 7

Nella giornata odierna, una perturbazione sta favorendo fenomeni temporaleschi, localmente anche intensi, sui settori alpini con possibilità di estendersi anche alle pianure limitrofe. 

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche. L’avviso prevede dal tardo pomeriggio di oggi, martedì 6 agosto, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale su Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, fulmini, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti ed in atto è stata valutata per le giornate di oggi e domani, mercoledì 7 agosto, allerta arancione per rischio temporali su parte della Lombardia. Valutata, inoltre, allerta gialla, per la giornata di domani, su parte di Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia e sull’intero territorio di Veneto e Friuli Venezia Giulia. Oltre alla pioggia calo delle temperature. Il caldo tornerà nel weekend grazie alla “rimonta” del ciclone africano.

Allarme a Milano

Sono previsti temporali su Milano: per questa ragione, il Comune ha attivato il monitoraggio dei livelli dei fiumi Seveso e Lambro. Il centro meteo regionale lombardo ha emanato un avviso di allerta con codice giallo a partire dalle 18. Sono allertate le pattuglie della Polizia Locale, e le squadre del servizio idrico MM per entrare in servizio in caso di necessità.

Allerta gialla in Piemonte

L’Arpa, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, ha emanato un’allerta gialla per le prossime 48 ore su zone a Nord del Po in Piemonte per temporali localizzati ma intensi. Possibili anche forti raffiche di vento, grandinate e nubifragi. Già nel pomeriggio di martedì sono attesi i primi segnali di cedimento dell’alta pressione, con la formazione di rovesci e locali temporali sui settori alpini occidentali e settentrionali con occasionali sconfinamenti alla pedemontana tra Torinese e Verbano. La giornata di mercoledì inizierà all’insegna della variabilità, con rovesci e temporali in formazione dal primo pomeriggio sulle Alpi in successivo trasferimento alle alte pianure del Piemonte. Possibili fenomeni localmente intensi. In calo le temperature, che torneranno a salire nel wwekend per la rimonta dell’anticiclone africano.

Veneto, rischio forti temporali

La Protezione Civile del Veneto ha emesso un nuovo avviso di criticità idrogeologica per l’intero territorio regionale, per la possibilità di forti temporali. Le prescrizioni sono valide fino alle ore 08:00 di giovedì 8 agosto. Le previsioni meteo dell’Arpav indicano per oggi e domani tempo a tratti instabile con rovesci e temporali, più probabili sulle zone montane e pedemontane e più frequenti domani. Saranno possibili forti rovesci, forti raffiche di vento, grandinate, oggi per lo più sulle zone montane e pedemontane, domani anche su alcune zone della pianura, specie centro-settentrionale.

Fonte: Ansa

Il cedro caduto a Bolzano (Ansa)

cedro caduto per il vento a Bolzano

Il cedro caduto per il vento a Bolzano (Ansa)